LA LIQUIDITÀ DELL'ALITALIA SCESA A 310 MILIONI A FINE SETTEMBRE (361 AD AGOSTO)

ROMA - Al 30 settembre la liquidità di Alitalia era pari a 310 milioni di euro (a cui va aggiunto il deposito presso la Iata), contro i 361 milioni di fine agosto. Lo comunica la stessa compagnia in una nota, spiegando che "la riduzione di 51 milioni di euro è dovuta principalmente alla diminuzione del volume di biglietti prepagati, in linea con la normale stagionalità del settore".

Sulle rotte intercontinentali la compagnia ha registrato un incremento dei ricavi pari all'1,8% e un aumento dei passeggeri trasportati a 267.575 (+3,6%) rispetto allo stesso mese del 2018: "per il ventitreesimo mese consecutivo, i ricavi e i passeggeri relativi ai voli di lungo raggio di Alitalia continuano a crescere".

(Ansa)