I  LIBRI  

DOPO GERMANWINGS. LA VITA DEL PILOTA DI LINEA

 

ROMA - Il disastro del volo Germanwings (Barcellona-Düsseldorf) del 24 marzo 2015 ha colpito l’opinione pubblica mondiale, perché il pilota ha volontariamente portato l’aereo a schiantarsi sulle rocce delle Alpi francesi. Tutti i 144 passeggeri e i 6 membri dell’equipaggio morirono nell’impatto.

Gli Autori di “Dopo Germanwings. La vita del pilota di linea” (Ed. IBN, pag. 212, Euro 16,00), partendo dall’analisi dell’incidente, allargano la prospettiva a 360°, riflettendo sulle condizioni di vita e di lavoro dei pilota di linea oggi, proponendo soluzioni volte a evitare, riconoscere e mitigare gli eventuali fenomeni di malessere tra il personale navigante, affinché un incidente del genere non accada più.

Lo studio è documentato con case study e con una precisa bibliografia tecnico-scientifica.

Gli Autori:

-         Antonio Chialastri è Comandante di Airbus A.320, con all’attivo 14 mila ore di volo. È laureato in Filosofia e in Epistemiologia, con Master in Bioetica. È autore di libri sullo Human Factor.

-         Francesca Bartoccini è pilota di linea e istruttore di volo. È iscritta presso l’Albo Nazionale degli Psicologi, come Psicoterapeuta sistemico relazionale; è specializzata in Psicologia dell’emergenza e dell’aviazione.

-         Micaela Scialanga è Comandante di Airbus A.320, con 10 mila ore di volo nell’arco di 30 anni su aeromobili di medio e lungo raggio (passeggeri e cargo). È Perito aeronautico, laureata in Psicologia, esperta di Human Factor.

-         Aldo Cagnoli è Pilota B.777, con oltre 14 mila ore di volo. Giornalista pubblicista, è laureato in Sociologia e Scienze nautiche e aeronautiche. Esperto di terrorismo e dirottamenti aerei, è autore di due libri e diversi articoli sul tema “Security”.