LUFTHANSA CHIUDE GERMANWINGS E TAGLIA LA FLOTTA

FRANCOFORTE - Drastiche misure per la Lufthansa. Il cda della compagnia  non si aspetta che il settore dell’aviazione ritorni molto rapidamente ai livelli pre-coronavirus. La previsione è che ci possano volere mesi prima che le restrizioni di viaggio globali siano completamente abolite e anni prima che la domanda mondiale di viaggi aerei ritorni ai livelli pre-crisi. Sulla base di questa valutazione, il Comitato Esecutivo ha deciso di adottare ampie misure per ridurre la capacità delle operazioni di volo e dell’amministrazione a lungo termine.

Innazitutto: le operazioni di volo di Germanwings saranno interrotte. Tutte le possibilità e opzioni che ne derivano verranno discusse con i rispettivi sindacati.

Presso Lufthansa, sei Airbus A380 e sette A340-600, così come cinque Boeing 747-400, saranno definitivamente dismessi. Inoltre, dalle operazioni a corto raggio, undici Airbus A320 saranno ritirati. I sei A380 erano già stati programmati per la vendita ad Airbus nel 2022. La decisione di eliminare gradualmente sette A340-600 e cinque Boeing 747-400 è stata presa sulla base degli svantaggi ambientali ed economici di questi tipi di aerei. Con questa decisione, Lufthansa ridurrà la capacità dei suoi hub di Francoforte e Monaco di Baviera.

Inoltre, Lufthansa Cityline ritirerà dal servizio anche tre Airbus A340-300. Dal 2015 il vettore regionale opera voli verso destinazioni turistiche di lungo raggio per Lufthansa. Anche Eurowings ridurrà il numero dei suoi aerei. Nel segmento a corto raggio, sono previsti altri dieci Airbus A320 da ritirare gradualmente.