QUANTO GUADAGNANO HOSTESS E STEWARD

di Simone Micocci

 

ROMA - Sicuramente ognuno di voi durante un viaggio in aereo si sarà chiesto quanto guadagnano gli assistenti di volo, detti anche cabin crew; un lavoro che affascina perché permette di viaggiare da un luogo all’altro in continuazione, ma che può essere anche molto stressante.

Se da un lato questo lavoro ci affascina, dall’altro prima di provare a diventare steward e hostess di bordo vogliamo sapere quali saranno i nostri guadagni; naturalmente non esiste una risposta precisa a questa domanda visto che lo stipendio del personale di cabina che lavora sugli aerei varia a seconda della compagnia aerea che vi assume e dall’anzianità di servizio.

Tuttavia è comunque possibile farsi un’idea di quanto guadagnano hostess e steward di bordo grazie alle informazioni in merito che ci vengono fornite dalle compagnie di volo e dai diversi portali lavoro: vediamo quindi quale sarebbe il vostro stipendio nel caso in cui riuscirete ad essere assunti come personale di cabina da un’importante compagnia aerea.

Come anticipato ci sono diversi fattori che incidono sullo stipendio: uno di questi è l’orario di lavoro che solitamente per gli assistenti di volo è di 80 ore mensili. A ciò poi si aggiunge il fatto che - a seconda della tratta - potrebbe capitarvi di passare una notte fuori, naturalmente a spese della compagnia aerea, e che in alcuni periodi dell’anno potreste accusare lo stress causato dai più voli consecutivi e dalla gestione dei turni non sempre impeccabile.

Nel caso di un orario di 80 euro e un primo incarico come hostess o steward lo stipendio può variare dai 1.200€ ai 1.800€. L’importo dello stipendio dipende dalla compagnia aerea; come vedremo di seguito, infatti, ce ne sono alcune che riconoscono una retribuzione più bassa, puntando maggiormente sui benefit.

È il caso ad esempio della Emirates airlines, la quale a fronte di 85 ore di lavoro base al mese corrisponde uno stipendio di circa 700€ al personale di cabina; tuttavia, per tutta la durata del contratto mette a disposizione dei propri dipendenti un appartamento gratuito, con questi quindi che possono perlomeno risparmiare sui costi dell’affitto.

In altri casi, invece, si parte ha un fisso al quale viene aggiunta una paga oraria. Ad esempio, con Qatar Airways lo stipendio mensile di partenza è di 732€ per i primi 6 mesi, mentre dopo il semestre si sale a 814€. A questo stipendio base, però, bisogna aggiungere una paga oraria di circa 9€.

Stesso discorso per Air One, dove ai responsabili di cabina sono riconosciuti 975€ al mese, mentre ai semplici assistenti di volo un fisso di 665€. Dalla 31^ ora del mese, però, si aggiunge una retribuzione oraria che va dai 7€ ai 20€ per gli assistenti di volo e dai 10€ ai 24€ per i responsabili di cabina.

Merita un approfondimento Ryanair: in questo caso, infatti, prima di essere assunti bisogna pagare di tasca propria il costo di formazione, che si aggira dai 2.000€ ai 2.500€. Una volta assunti, poi, c’è da affrontare il costo dell’uniforme: 400€.

A questo punto si comincerà a ricevere uno stipendio, il quale non verrà riconosciuto da Ryanair stessa bensì dall’agenzia per il reclutamento Crewlink. Solo dopo il primo anno, infatti, hostess e steward più meritevoli vengono assunti direttamente da Ryanair. Ma a quanto ammontano gli stipendi? Si parte con un guadagno che va dai 1.100€ ai 1.400€ mensili, mentre ogni sei mesi i neoassunti ricevono un incentivo di 600€.

Ecco invece un elenco degli stipendi riconosciuti dalle altre compagnie aeree:

A queste retribuzioni, poi, c’è da aggiungere l’assicurazione sulla vita e le trasferte pagate; senza dimenticare che solitamente la compagnia aerea riconosce dei biglietti omaggio (o scontati) ai propri dipendenti e ai loro familiari.

(Simone Micocci - Money.it)