AIR CAIRO APRE LE ROTTE SU LUXOR E HURGHADA

ROMA - Anche Luxor ed Hurghada entreranno presto nel network di Air Cairo. In inverno presumibilmente. Dopo l’annuncio dell’apertura della rotta Milano Malpensa-Borg El Arab che sarà operativa dal prossimo 29 aprile, con un volo operato ogni domenica, e poi un secondo collegamento a partire dal 7 giugno, la compagnia porta avanti i suoi piani di espansione in Italia con l’obiettivo di coprire tutta la domanda proveniente dal mercato.

“Come avevamo preannunciato la nostra sfida non si ferma al Mar Rosso ed include mire anche sulla costa mediterranea e sull’Egitto classico - ha affermato Essam Azab, direttore commerciale Air Cairo, nel corso della conferenza stampa a Roma ha annunciato i nuovi progetti del vettore -, stando ai dati di febbraio 2018, dall’Italia abbiamo trasportato 4117 turisti, registrando una crescita significativa se si considera che a novembre 2017 eravamo a quota 793. Più in generale, sui nostri mercati di riferimento Europa e Medio Oriente, siamo arrivata a trasportare 1 mln e 300mila passeggeri”.

La compagnia egiziana partecipata al 60% da Egyptair e al 40% da due delle più importanti banche egiziane (National bank of Egypt e Misr Bank), oggi conta 67 voli settimanali sull’Europa e prevede di toccare quota 85 entro la fine del 2018. Sull’Italia opera con 8 voli settimanali che dal 7 giugno diventeranno 10: da Milano Malpensa a Marsa Alam e a Sharm El SHiekh, ma anche da Napoli, Bari e Roma Fiumicino verso Sharm El Sheikh,

Entro il 2020 la flotta conterà 15 aeromobili, attualmente le operazioni sono effettuate con 10 Airbus A320 e 1 Boeing 737-800.

“Voglio ribadire che quello di Air Cairo sul territorio italiano è un volato di linea, con una distribuzione che si avvale di tutti gli strumenti e i canali tipici di questo genere di programmazione - ha detto Riccardo Santagostino, direttore marketing di Non Solo Sogni, agenzia che affianca il vettore in Italia per tutta la parte operativa e commerciale -. Ci avvaliamo del supporto del Gsa, delle agenzie di viaggi, di un Gds (Amadeus), di un call center che verrà attivato entro la fine dell’anno e di un sito web. L’apertura del collegamento su Borg El Arab, nella zona di Alessandria d’Egitto - ha detto ancora Santagostino - ci permetterà di rispondere alle esigenze di un intenso traffico etnico, ma anche di soddisfare l’interesse di numerosi tour operator intenzionati a sviluppare il prodotto mediterraneo, ma anche e soprattutto quello classico, con itinerari in partenza proprio da Alessandria”.

Tra i servizi esclusivi che la compagnia offre ai propri passeggeri, sono da segnalare l’assegnazione posti, la possibilità di trasportare bagagli fino a 30 kg di peso, ma anche animali (max 7 kg), bambini non accompagnati, attrezzatura sportiva e attrezzatura per disabili.

Anche grazie al supporto di Air Cairo, che ha iniziato le operazioni in Italia lo scorso 29 ottobre, il turismo in Egitto è in netta ripresa. Gli arrivi a gennaio sono stati 15.707, rispetto ai 12.471 del gennaio 2017 (+25,9%). A febbraio 19.241 mentre nello stesso periodo dell’anno scorso erano stati 10.922 (+76,2%).

( a.te. -guidaviaggi)