CHE COSA CI FACEVA MORETTI NELLO STUDIO ALPA?

di Gianni Dragoni

 

ROMA - Un importante top manager pubblico è stato avvistato martedì 19 giugno in un prestigioso studio legale a Roma. A meno che l’informatore di Poteri Deboli non abbia avuto un’allucinazione, si dice che fosse l’ex amministratore delegato delle Fs e di Finmeccanica, Mauro Moretti, in attesa nello studio di Guido Alpa, il professore e avvocato genovese che è stato maestro di Giuseppe Conte, l’attuale presidente del Consiglio.

Moretti conosce bene Alpa quantomeno perché dal maggio 2014 il professore è nel consiglio di amministrazione di Finmeccanica. Alpa era entrato in piazza Monte Grappa insieme a Moretti che, per volontà di Matteo Renzi, fu nominato amministratore delegato e direttore generale. Alpa è tuttora nel cda della società aerospaziale, che adesso si chiama Leonardo (l’ha voluto Moretti d’accordo con Renzi), è stato confermato l’anno scorso dal governo di Paolo Gentiloni con il rinnovo del vertice.

Nel 2017 Alpa ha ricevuto un compenso di 116mila euro, l’anno precedente 114mila, al lordo delle tasse. Invece Moretti, che era stato condannato a 7 anni di reclusione in primo grado per il gravissimo incidente ferroviario di Viareggio, è stato sostituito dal banchiere Alessandro Profumo.

Fondazione Fs e Previndai

Da allora Moretti  è alla ricerca di un incarico nel quale far valere la sua esperienza e le sue capacità di manager. Non gli basta essere presidente della Fondazione Fs e vicepresidente del Previndai, il fondo pensioni dei dirigenti dell’industria. Durante i lsuo mandato nell’ex Finmeccanica Moretti aveva fatto confluire le posizioni previdenziali dei dirigenti nel Previndai, salvo che optassero per riprendersi i loro soldi, di fatto spostando un fiume di denaro dalla cassa autonoma del gruppo industriale al Previndai. E pochi giorni dopo l’uscita da Finmeccanica-Leonardo è stato nominato vicepresidente del Previndai.

Gli incontri a pranzo con Parrella

Tra stipendio e buonuscita il “ferroviere” ha incassato dall’ex Finmeccanica oltre 9,9 milioni di euro lordi. Nel gruppo aerospaziale molti dei suoi stretti collaboratori provenienti dalle Ferrovie se ne sono andati, dal portavoce Federico Fabretti all’ex capo del personale Domenico Braccialarghe E’ rimasto in carica in Leonardo il responsabile legale, Andrea Parrella, con il quale Moretti si vede periodicamente a pranzo.

Le nomine: Cdp, Rai, Fs…

A cosa sarà servito l’inconro con Alpa? Non lo sappiamo. Sappiamo però che in questo momento il governo gialloverde sta affrontando le nomine, a partire dalla Cdp fino alla Rai, fino a un evento imprevisto. Il governo deve valutare se confermare o meno la fiducia all’a.d. delle Fs, Renato Mazzoncini, perché è stato rinviato a giudizio a Perugia per truffa, per una vicenda di contributi pubblici a Busitalia. In base allo statuto delle Fs Mazzoncini sarà da considerare decaduto a meno che l’assemblea delle Fs, che deve deve riunirsi entro metà agosto, non lo confermi. E chissà che il professor Alpa, grazie al filo diretto con Conte, non possa dispensare qualche buon consiglio a favore del suo ex a.d. in Finmeccanica-Leonardo per questi o altri incarichi in società pubbliche.

(Gianni Dragoni - www.poterideboli.it - Il Sole 24 Ore)

 

 

 

 

COMPAGNIE AEREE CONTRO GLI UOMINI RADAR

di Lucio Cillis

 

ROMA - Per molti le vacanze estive sono già iniziate e per questo le principali compagnie europee corrono ai ripari anche in vista di nuovi, devastanti scioperi dei controlli di volo. Le proteste degli uomini radar sono aumentate del 300% rispetto al 2017, causando in 24 giorni di scioperi, 5mila cancellazioni, ritardi quadruplicati rispetto ad un anno fa per una perdita in 7 anni di oltre 13 miliardi di euro e disagi patiti da quasi 800mila passeggeri.

Questa l'accusa delle compagnie che aderiscono a Airlines 4 Europe (Aegean, airBaltic, Air France KLM, Cargolux, easyJet, Finnair, Icelandair, International Airlines Group (IAG), Jet2.com, Lufthansa Group, Norwegian, Ryanair, TAP Portugal, Travel Service e Volotea) e che rappresentano il 70% del mercato europeo. In particolare Ryanair e Iag (British-Iberia) chiedono interventi molto decisi da parte della Comunità europea. Ma non si tratta solo di proteste. Secondo Eurocontrol, infatti, 39mila voli – il 30% circa del totale a maggio – sono partiti in ritardo a causa della mancanza di controllori del traffico aereo. In aggiunta, Eurocontrol prevede che il totale dei ritardi quest’anno sarà maggiore del 53% rispetto al 2017, un risultato dovuto agli scioperi e alla carenza di capacità (14.3 milioni nel 2018 contro 9.3 milioni nel 2017).

Willie Walsh, amministratore delegato di Iag parte al contrattacco: "Iag e Ryanair hanno intenzione di presentare una denuncia alla Commissione europea poiché gli scioperi degli ATC - i controllori - rappresentano la più grande sfida per il nostro settore. Stanno distruggendo il traffico aereo europeo e hanno un enorme impatto sui consumatori. È davvero frustrante e colpisce tutte le compagnie aeree, ma sopratutto ha un impatto negativo significativo sul turismo e sull'economia della Spagna. I continui scioperi del personale ATC - aggiunge Walsh - a Marsiglia hanno un peso sproporzionato su quelle compagnie aeree che volano da Barcellona poiché controllano i voli della maggior parte dello spazio aereo del Mediterraneo. Per Vueling ciò significa che il 50% dei suoi voli è compromesso da tali scioperi. L'UE deve agire ora per proteggere i diritti dei consumatori e prevenire danni a lungo termine alle economie europee. "
E, gli fa eco Michael O'Leary, amministratore delegato di Ryanair, "queste interruzioni sono inaccettabili e chiediamo ai governi e alla Commissione europea di intraprendere azioni urgenti e decisive per garantire che i fornitori di ATC abbiano tutto il personale e che i sorvoli non vengano compromessi quando gli scioperi hanno luogo, come accade ripetutamente in Francia. A causa di centinaia di voli cancellati ogni giorno, i fornitori europei di ATC sono quasi giunti al collasso; ciò è dovuto agli scioperi ma anche al fatto che l'ATC europeo non ha abbastanza personale. La situazione - sottolinea O'Leary - è particolarmente acuta nei fine settimana in cui i fornitori di ATC britannici e tedeschi si nascondono dietro avverse condizioni meteorologiche ed eufemismi come "restrizioni di capacità" quando la verità è che non stanno creando adeguati turni di lavoro che soddisfino il numero di voli programmati". In risposta ai disagi, A4E ha proposto un periodo obbligatorio di notifica individuale di 72 ore per i dipendenti che intendono scioperare,  la protezione dei sorvoli, garantendo che non vada a scapito dei servizi locali e una garanzia sui servizi minimi da fornire.

(Lucio Cillis - La Repubblica)

 

 

 

 

UN FULMINE FA DIROTTARE AEREO DI VOLOTEA SU PALERMO  

PALERMO - Decisamente un fuori programma inaspettato quello capitato ieri ai passeggeri di un aereo Volotea, che decollato da Napoli nel tardo pomeriggio si dirigeva verso l'aeroporto di Cagliari quando è stato colpito da un fulmine. Sembra sull'ala. Evento non raro nei collegamenti aerei in determinate condizioni meteo, ma che ha indotto il comandante a dirottare il volo sullo scalo di Palermo per motivi di sicurezza: anche se la struttura dell'aerpomobile è progettata per dissipare fuori bordo  la carica elettrica infatti, i punti di entrata e di uscita possono causare danni alla fusoliera, o potenzialmente interferire con i sistemi elettrici del velivolo. Raramente sono però causa di problemi significativi.

Atterrati al "Falcone e Borsellino", i passeggeri sono stati fatti sbarcare e riprotetti. Una volta effettuate le dovute verifiche tecniche sul velivolo sono potuti ridecollare a bordo dello stesso aereo, concludendo la tratta in sicurezza seppur con notevole ritardo.

 

 

 

 

MEINKE (LUFTHANSA): “IN EUROPA 20 PICCOLE COMPAGNIE NON POSSONO FUNZIONARE”

ROMA - “In Europa venti piccole compagnie non possono funzionare”. È un’industria troppo frammentata per essere competitiva a livello globale quella del trasporto aereo Ue, secondo il rappresentante degli affari europei del gruppo Lufthansa, Jörg Meinke, intervenuto pochi giorni fa nel corso alla Conferenza internazionale sull’aviazione civile organizzata dallo Studio legale Laura Pierallini e dalla Luiss School of Law.

Per il manager la concorrenza di tanti piccoli vettori non giova al mercato del Vecchio Continente quando si tratta di contrastare i vettori extra Ue, perché guardando oltre i confini “ci sono tre grandi compagnie americane e tre grandi compagnie cinesi”. La strada da percorrere, secondo Meike, deve guardare al consolidamento di grandi realtà dell’aviazione. “L’acquisto di airberlin dalla bancarotta fatto da Lufthansa – ha sottolineato, riporta Il Sole 24 Ore - è un nuovo modo di fare consolidamento”.
Al centro del dibattito anche i segnali contraddittori del mercato dell’aviazione, che vede diminuire gli investimenti e aumentare il numero dei passeggeri, generando l’esigenza di impiegare nuovi mezzi. Un quadro che secondo l’avvocato Pierallini non può essere risolto esclusivamente con un aumento del livello di regolamentazione del settore.

 

 

 

 

IATA: RYANAIR È LA COMPAGNIA PREFERITA D’EUROPA

ROMA - Ryanair annuncia i risultati della ricerca World Airline Transport Statistics realizzata da IATA. In base alle studio, la compagnia irlandese è risultata la preferita in Europa oltre che il vettore che ha trasportato più clienti rispetto a qualsiasi altra linea aerea europea, nonché il maggior numero di passeggeri internazionali.

Lo scorso anno Ryanair ha movimentato oltre 128 milioni di clienti: più di una volta e mezzo il numero di clienti di Easyjet (77 milioni), il doppio dei passeggeri di Lufthansa (60 milioni) e quasi il triplo di quelli di British Airways (44 milioni). In pratica Ryanair ha trasportato più clienti rispetto alla somma totale di quelli di Easyjet e British Airways.

 

 

 

 

CASO PEOPLEFLY: L'ENAC ANNUNCIA ACCERTAMENTI

ROMA - Accertamenti sul portale Peoplefly.it. Li ha annunciati l'Enac che si è mossa “a seguito di segnalazioni da parte di alcuni gestori aeroportuali che riferiscono di lamentele di passeggeri che avrebbero acquistato, attraverso il sito, biglietti per voli domestici - da Bologna per Trapani e Reggio Calabria e da Verona per Trapani - risultati inesistenti”.

Le eventuali violazioni oggetto di verifica riguardano il Regolamento comunitario numero 261 del 2004 in materia di assistenza e informazioni ai passeggeri in caso di cancellazione del volo. Altri approfondimenti riguarderanno i rapporti commerciali tra i vettori aerei e la società PeopleFly che commercializza i voli sul proprio sito web.

L’Enac formalizzerà a breve la segnalazione all’Autorità garante della concorrenza e del mercato per l'avvio della procedura di segnalazione di pubblicità ingannevole e per la condotta non trasparente nei confronti dei consumatori.

 

 

 

 

AEROPORTO DI LAMEZIA: RINVIO A GIUDIZIO PER 21 PERSONE

LAMEZIA TERME - La Procura della Repubblica di Lamezia Terme ha chiesto il rinvio a giudizio per 21 delle persone indagate nell'inchiesta "Eumenidi" sui presunti illeciti che sarebbero stati commessi dagli ex vertici della Sacal, la società che all'epoca gestiva l'aeroporto di Lamezia Terme.

Le persone che il 18 settembre compariranno davanti al Gup di Lamezia Terme sono accusate, a vario titolo, di concussione, corruzione, peculato, falso e abuso d'ufficio. Tra loro l'ex presidente e l'ex direttore generale della Sacal, Massimo Colosimo e Pierluigi Mancuso, e la dirigente dell'Ufficio legale e Affari generali, Ester Michienzi. Coinvolti anche l'attuale presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, nella qualità di ex componente del Cda della Sacal, e l'ex sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro. La posizione di un altro indagato, Roberto Mignucci, anche lui ex componente del Cda di Sacal, é stata, al momento, stralciata.

(Ansa)

 

 

 

 

SITA: BAGAGLI TRACCIATI DA INIZIO A FINE VIAGGIO

ROMA - I bagagli sono tracciati dall’inizio alla fine del viaggio grazie a SITA, specialista IT che trasforma il viaggio aereo con la tecnologia: solo negli ultimi 6 mesi 20 compagnie aeree hanno adottato la soluzione BagJourney di tracciatura in tempo reale di borse e valigie con l’obiettivo di ridurre del 30% il tasso dei bagagli disguidati, cioè riconsegnati in ritardo, smarriti, danneggiati o rubati. Con questa tecnologia i vettori mirano ad adempiere a quanto previsto dalla Risoluzione 753 dell’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA), che richiede entro giugno il tracking del percorso di ogni valigia o borsa imbarcata.

La tracciabilità integrale dei bagagli permette alle aerolinee di aumentare l’efficienza e ridurre i costi. Se le performance nella consegna dei bagagli sono in costante miglioramento – nel 2017 si sono registrati 5,57 bagagli disguidati ogni mille passeggeri, il risultato più basso mai raggiunto – le irregolarità continuano a costituire per il settore un costo, che l’anno scorso è stato pari a 2,3 miliardi di dollari. Il tracking dei bagagli soddisfa anche i passeggeri: il 64% vola più soddisfatto se riceve informazioni in tempo reale sul bagaglio sullo smartphone. Per questo, il 77% delle aerolinee sta lavorando ad App per dispositivi mobile che permettano a chi vola di essere sempre connesso al bagaglio.     

Check-in, imbarco in stiva, trasferimento da un volo all’altro, arrivo: questi secondo IATA i quattro passaggi chiave del monitoraggio del bagaglio per ridurre le irregolarità. Un’indicazione che richiede a compagnie aeree e aeroporti particolare impegno e nuove infrastrutture nelle ultime due fasi – il trasferimento e l’arrivo – che in precedenza non prevedevano la scansione del bagaglio. Secondo i dati di SITA, il 47% delle irregolarità si verificano nello spostamento da un volo a un altro. 

Incrociando dati da fonti differenti, BagJourney permette di tenere sotto controllo il bagaglio in ciascuna di queste fasi: ogni anno sono centinaia di milioni i bagagli che “volano” sulle reti di SITA.

Peter Drummond, Direttore, Baggage Solutions di SITA, ha dichiarato: “La Risoluzione di IATA ha messo in primo piano il potenziale di crescita che deriverà al settore dai miglioramenti nel processo di gestione dei bagagli. Noi di SITA abbiamo colto questa sfida e stiamo aiutando compagnie aeree e aeroporti a soddisfare in rapidamente e in modo efficace i nuovi requisiti di tracking. Lavorando con i partner del settore, abbiamo sviluppato nuove infrastrutture economiche per BagJourney, come dispositivi palmari per la scansione o archi di scansione di rapida installazione. Ogni compagnia aerea e aeroporto ha necessità differenti, perciò abbiamo fatto in modo che le varie opzioni hardware siano facilmente integrate nella soluzione BagJourney per garantire una rapida implementazione”.

John Fowler, Senior Director con responsabilità per il Customer Service, BahamasAir, ha commentato: “SITA ci ha fornito diverse opzioni per migliorare la tracciatura. In due delle destinazioni più impegnative per la gestione dei bagagli – Nassau e Miami – in soli sette giorni siamo passati da conteggi manuali su cartelle cartacee alla tracciatura di tutti i bagagli su dispositivi palmari. A 6 mesi dall’attivazione del tracking sulla nostra rotta più affollata, i reclami per bagagli disguidati sono diminuiti del 60%”.

“Adesso stiamo pianificando l’implementazione graduale della nuova tecnologia in tutte le nostre basi: sarà coinvolta la maggior parte delle destinazioni verso le quali voliamo e speriamo di raggiungere il 100% di conformità alla Risoluzione 753 entro la fine dell’anno. La facilità d’integrazione dell’hardware e la sofisticata tecnologia BagJourney costituiscono la chiave del successo.” 

 

 

 

CATHAY PACIFIC VOLERÀ CON CARBURANTI ALTERNATIVI

HONG KONG - Cathay Pacific ha in programma di utilizzare una miscela di carburante alternativo per far volare la nuova flotta di A-350/1000 a Hong Kong, sottolineando ancora una volta l’impegno del vettore aereo nei confronti dell’ecoefficienza.

Nel corso dei prossimi quattro anni è prevista la consegna di 20 aerei tecnologicamente avanzati, il primo dei quali ha lasciato il quartiere generale di Airbus a Tolosa il 19 giugno scorso. Altri sette aeromobili dovranno essere consegnati entro la fine del 2018.

L'aviolinea ha operato il più lungo volo di consegna di un aeromobile alimentato a biocarburante nel 2016, con l’A-350/900. Da allora, sono stati consegnati ventidue velivoli di questo tipo, dotati di una miscela del 10% di carburante alternativo nei propri serbatoi.

I voli di consegna di A-350/1000 di Cathay Pacific che utilizzano miscele di biocarburanti sono supportati dai partner della compagnia, Airbus e Total.

 

 

 

 

QATAR AIRWAYS CELEBRA I 15 ANNI DELLA DOHA-ROMA

ROMA - Qatar Airways celebra il suo quindicesimo anniversario della rotta diretta Doha-Roma. Il 20 giugno, la compagnia aerea insieme ad Aeroporti di Roma ha festeggiato questo traguardo con un evento celebrativo all'Aleph Rome Hotel.

Il vettore nazionale del Qatar opera in Italia dal 2002, quando è stata inaugurata la rotta Doha-Milano. L'anno successivo, il 16 giugno 2003, l'Airbus 300-600 di Qatar Airways è atterrato per la prima volta all'aeroporto di Roma Fiumicino, offrendo ai viaggiatori italiani 4 frequenze settimanali.

Nel 2012, Qatar Airways ha aggiunto un’ulteriore frequenza da/per Roma, offrendo un doppio servizio giornaliero e quindi maggiori opzioni di viaggio, possibilità di scelta e una migliore connettività ai propri clienti in partenza da Roma.

Per rispondere alla crescente domanda del pubblico, Qatar Airways sta ulteriormente incrementando le proprie frequenze, con l’obiettivo di offrire 20 voli settimanali a partire da luglio che collegano la Città Eterna a Doha e oltre. Di conseguenza, aumenterà anche la capacità di oltre il 50%, grazie all'introduzione del Boeing 777 che si affiancherà al Boeing 787 Dreamliner. Le frequenze aggiuntive forniranno ai passeggeri una migliore connettività verso le oltre 150 destinazioni servite da Qatar Airways, consentendo a tutti i viaggiatori di raggiungere ogni angolo del mondo.

“Abbiamo fatto molta strada negli ultimi 15 anni quando il nostro Airbus 300-600 è atterrato per la prima volta a Roma - ha dichiarato Máté Hoffmann, country manager Italy e Malta di Qatar Airways -. Da 4 frequenze settimanali alle 20 previste, è stato un viaggio straordinario. Ciò non sarebbe stato possibile senza il supporto di Aeroporti di Roma e dei nostri partner commerciali. Grazie all’impegno di tutto il nostro team, negli ultimi 15 anni i nostri aeromobili hanno volato 13.825 volte, trasportando oltre 2,5 milioni di passeggeri tra Roma e Doha e servendo oltre 5 milioni di pasti a bordo. Siamo diventati anche il punto di riferimento per chi viaggia in Australia - con 5 città servite dai nostri voli – in Africa - con 17 destinazioni - e in Thailandia - con 5 destinazioni coperte e 70 frequenze settimanali".

L’impegno di Qatar Airways in Italia e a Roma ha registrato un’ulteriore accelerazione quest'anno con l’investimento della compagnia aerea in Air Italy, annunciato dall'amministratore delegato del gruppo Qatar Airways, Sua Eccellenza Akbar Al Baker durante una conferenza stampa lo scorso febbraio.

 

 

 

 

 

 

I  LIBRI  

 

LA VERA STORIA DELL'ULTIMA SPIAGGIA

CAPALBIO - Sarà presentato venerdì 22 giugno alle ore 18:00 presso lo stabilimento balneare l'Ultima Spiaggia di Capalbio l'anniversary book "L'Ultima" edito da Zigzag I Libri, il marchio editoriale dell'agenzia di comunicazione Zigzag.

Con questo libro l'Ultima Spiaggia di Capalbio, uno degli stabilimenti balneari più conosciuti d'Italia fondato nel 1987, celebra lo storico traguardo dei 30 anni di attività con una raccolta di storie, aneddoti e contributi segnalati o scritti per l'occasione dai clienti. Foto, biglietti, cartoline, ricordi ma anche poesie per l'Ultima Spiaggia, una realtà imprenditoriale di successo che non è mai stata soltanto uno stabilimento balneare, quanto un palcoscenico privilegiato di 30 anni della nostra storia.

Con l'autorevole prefazione di Alberto Asor Rosa, fedelissimo cliente dello stabilimento, e il saluto del Sindaco di Capalbio Luigi Bellumori, che a fine anni '80 vi lavorò come barista, il libro narrà la storia dei 4 fondatori Valerio Burroni detto "lo Straniero", Marcello Cima detto "Pelo", Riccardo Manfredi detto "Cedrone" e Adalberto Sabbatini detto "il Lungo" e delle persone incontrate lungo il loro percorso professionale attraverso il racconto della giornalista Michela Tamburrino e le foto di Giovanni Carità, sedotti e accolti anch'essi dalla grande casa dell'Ultima Spiaggia, come Benedetto Pietromarchi, l'artista che ha donato un suo disegno per la copertina.

Tra i tanti frequentatori che hanno voluto partecipare alla stesura del libro con un loro contributo: Ernesto Auci, Luca Barbareschi, Paolo Balisico, Pierluigi Battista, Margherita Buy, Rocco Cangelosi, Lorenza Caputi, Rossella Caracciolo Sleiter, Furio Colombo, Guido Fabiani, Lilli Fabiani, Paolo Forcellini, Corrado Formigli, Mimma Golino, Irene Grazioli Fabiani, Paolo Hendel, Lucrezia Lante, Giancarlo Leone, Alessandra Longo, Bruno Manfellotto, Franco Marcoaldi, Eliana Miglio, Gianni Minoli, Giulio Napolitano, Alberto Negri, Francesca Nocerino, Giovanna Nuvoletti, Barbara Palombelli, Vincenzo Petrone, Claudio Petruccioli, Giuppi Pietromarchi, Andrea Purgatori, Francesco Rutelli, Giancarlo Santalmassi, Carolina Terzi, Chicco Testa.

Numerossime anche le foto storiche messe a disposizione dall'Ultima Spiaggia attraverso il proprio archivio in cui è possibile riconoscere tra i tanti ospiti dello stabilimento: Alessandro D'Alatri, Claudio Amendola, Francesca Neri, Beppe Vessicchio, Jean Paul Belmondo, Massimo Moratti, Marco Tronchetti Provera, Lorenzo Cherubini in arte "Jovanotti", Nancy Brilli, Enrico Mentana, Corrado Augias, Niki Lauda, Andrea Barbato, Giorgio Napolitano, Flavio Briatore, Naomi Campbell, Adriano Galliani, Romano Prodi, Gigi Sabani, Pietro Taricone, Kasia Smutniak, Christian De Sica, Umberto Eco, Vittorio Gassmann, Lilli Gruber, Claudio Martelli, Piero Luigi Vigna, Roberto D'Agostino, Claudia Gerini, Riccardo Rossi, Diego Della Valle, Eugenio Scalfari, Samantha de Grenet, Alessandro Cecchi Paone, Gianfranco Rosi, Giorgio La Malfa, Corinne Cléry.

Ma la pubblicazione de "L'Ultima" ha anche una finalità benefica, essendo legata ad un'iniziativa di charity dedicata alla comunità di Capalbio. Il ricavato della vendita di tutte le copie di questo libro sarà donato al Comune di Capalbio che ha deciso di destinarlo al pagamento delle spese di avvio per il funzionamento della biblioteca comunale di prossima apertura nei locali messi a disposizione da Banca TEMA – Terre Etrusche e di Maremma – Credito Cooperativo in via Nuova.

Il libro ha un prezzo di copertina di € 20,00 ed è acquistabile presso lo stabilimento balneare Ultima Spiaggia di Capalbio e sul portale della prima libreria italiana online www.ibs.it

Per maggiori informazioni: www.ultimaspiaggia.com e www.zig-zag.it

 

 

LE MOSTRE 

GUTTUSO, SCHIFANO E FONTANA  A FIRENZE

di Albert Ventura

FIRENZE - Fino al 22 luglio 2018 Palazzo Strozzi ospita la mostra Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano: uno straordinario viaggio tra arte, politica e società nell’Italia tra gli anni Cinquanta e il periodo della contestazione del Sessantotto attraverso ottanta opere di artisti come Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Enrico Castellani, Piero Manzoni, Mario Schifano, Franco Angeli, Tano Fdesta, Mario Merz, Alighieero Boetti e Michelangelo Pistoletto.

L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, vede per la prima volta riunite assieme opere emblematiche del fermento culturale italiano del secondo dopoguerra, gli anni del cosiddetto “miracolo economico”, momento di trasformazione profonda della società italiana fino alla fatidica data del 1968. È in questo ventennio che prende forma una nuova idea di arte, proiettata nella contemporaneità attraverso una straordinaria vitalità di linguaggi, materie e forme. Un itinerario artistico, quello della mostra, che parte dalla diatriba tra Realismo e Astrazione, prosegue con il trionfo dell’Arte Informale per arrivare alle sperimentazioni su immagini, gesti e figure della Pop Art in giustapposizione con le esperienze della pittura monocroma fino ai nuovi linguaggi dell’Arte Povera e dell’Arte Concettuale.

 

STAMPA & DINTORNI 

CISION EUROPEAN MEDIA ALERT

LONDON - Gerhard Gnauck is now Political Correspondent in Warsaw for the German daily national newspaper Frankfurter Allgemeine Zeitung. Gerhard covers Poland, Ukraine and the Baltic States. He succeeds Konrad Schuller, who is now a Political Correspondent in Berlin for the German weekly national newspaper Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung. Gerhard was previously a Correspondent in Warsaw for the German daily national newspaper DIE WELT.
For further information, the press team can be reached at
presse@faz.de

Lust auf mehr
The German monthly lifestyle magazine Lust auf mehr will be renamed to Birgit Schrowange - Lust auf mehr on 1st July. The magazine, by German publisher Hubert Burda Media, will have a new layout and each edition will have a higher page count. Birgit Schrowange - Lust auf mehr will be available in retail for €2.95.
For further information, Senior PR Manager Verena Bücher can be reached on +49 (0)781 84 32 43 and 
verena.buecher@burda.com

IRIN News
Josephine Schmidt is now Executive Editor for the international news organisation IRIN News, which is based in Switzerland. Josephine has previously held various editorial roles, including serving as Editorial Director for the US daily national newspaper The New York Times. IRIN News focuses on humanitarian stories from around the world.
For further information, Director of External Relations Sarah Noble can be reached on +41 (0)79 551 6132 and
sarah@irinnews.org

L’AGEFI (Suisse)
Fathi Derder will leave his role as Editor-in-Chief for the Swiss French language daily national newspaper L’AGEFI, effective 31st July, to pursue other interests. Editor-in-Chief ad interim will be Luc Petitfrère, who is currently Online Editor-in-Chief for the publication. Fathi’s successor will be announced in due course.
L’AGEFI’s editorial team can be reached at 
redaction@agefi.com

Solothurner Zeitung
Balz Bruder has been appointed as Editor-in-Chief for the Swiss daily regional newspaper Solothurner Zeitung, effective 1st October. He succeeds Theodor Eckert, who is to retire. Balz will also oversee the Swiss daily regional newspapers Grenchner Tagblatt and Oltner Tagblatt. He previously worked as a Page Editor for the Swiss daily regional newspaper Luzerner Zeitung.
Solothurner Zeitung’s editorial team can be reached on +41 (0)58 200 47 74 and
redaktion@solothurnerzeitung.ch

de Volkskrant
Martijn van Calmhout will leave his role as Desk Editor on the science desk for the Dutch daily national newspaper de Volkskrant, effective 1st September, to pursue other interests. His successor will be announced in due course.
de Volkskrant’s editorial team can be reached on +31 (0)20 562 9222 and
redactie@volkskrant.nl

El País
The Spanish daily national newspaper El País has made the following changes to its editorial team:
Jan Martínez Ahrens, Mónica Ceberio Belaza and Borja Echevarría de la Gándara are now Deputy Directors for the publication. Jan was previously Washington Correspondent for El País, while Borja was Editor-in-Chief for the US media platform Univisión Noticias. Mónica was Reports Editor for El País.
In addition, Miguel Jiménez Cabeza is now Business Editor. He was previously Deputy News Director for the publication.
Javier Moreno Barber is now Editor of the edition for the Americas; her most recent editorial role was as a Director for the newspaper until 2014.
El País' editorial team can be reached at
redacciondigital@elpais.es

A Tutto Pack
The Italian publisher Chiriotti Editori srl has now launched the monthly online magazine A Tutto Pack. The magazine covers packaging topics, with news from the sector and interviews with relevant professionals in the field. Rossella Contato is Editor-in-Chief.
Editorial Assistant Elena Folco can be reached at
folco@chiriottieditori.it

Journalist job alerts are provided by cisionjobs.eu

Agefi-Distrib Invest, Reporter - Paris, France
The Paris-based newswire Distrib Invest is looking for a Reporter to cover the financial funds sector in Europe. The candidate must have an experience in a financial website or a newswire. The fully bilingual journalist will write stories in French and sometimes translate newswire articles (English to French). The successful candidate will also write business analysis columns and profiles of the fund industry executives. A good knowledge of the fund industry and the ability to write clearly and quickly are required.
For more information about this opportunity and to apply, please click
here