ERRORE "SPAZIALE" DEL CORRIERE DELLA SERA

di Gianni Dragoni

 

ROMA - Dopo le polemiche sulle presunte “Fake news” sul Corriere della sera, innescate da una lettera al Cdr del corrispondente da Bruxelles Ivo Caizzi, che ha chiamato in causa alcuni articoli di Federico Fubini (vicedirettore ad personam) a suo avviso esageratamente allarmistici sulle tensioni tra Bruxelles e il governo gialloverde e ha chiesto al Cdr di “verificare e valutare il comportamento del direttore Luciano Fontana nella copertura della trattativa tra Unione europea e Italia sulla manovra di bilancio 2019″, sul Corriere è apparso quello che si può definire un errorespaziale.

Solo una svista?

Forse è stata una svista, un lapsus. Potrebbe essere esagerato definirla una “fake news”, ma certo è stato scritto un fatto non vero. Nulla a che vedere con l’ipotizzata procedura d’infrazione della Ue “pronta” contro l’Italia di cui aveva scritto Fubini (questo il tema sollevato dalla lettera di Caizzi, alle cui domande, fino a ieri, non risultava che il Cdr avesse dato una risposta scritta).

Sul Corriere è stato pubblicato un breve articolo con una notizia. Titolo “Assoluzione confermata per ex capo Aeronautica”. L’occhiello spiega: “La Corte militare e il processo al generale Preziosa”.

L’assoluzione del generale Preziosa

L’articolo dice: “La Corte militare d’appello di Roma ha confermato l’assoluzione del generale Pasquale Preziosa dichiarando inammissibile il ricorso della Procura generale contro la sentenza di primo grado”. E’ una notizia, riportata da pochi giornali, merito del giornale di proprietà di Urbano Cairo (insieme a banca Intesa Sanpaolo) averla avuta e pubblicata.

Preziosa, spiega il Corriere, “era stato processato con l’accusa di aver fatto pressioni e minacce sul direttore dell’Istituto di medicina aerospaziale Domenico Abbenante affinché negasse la piena idoneità al volo al generale Carlo Magrassi, perché considerato molto vicino a Matteo Renzi e sottoposto a delicati interventi chirurgici che ne avrebbero limitato la funzionalità.” Preziosa _ aggiungiamo _ aveva visto in Magrassi un potenziale concorrente nella candidatura a capo di Stato maggiore della Difesa. Se fosse stato giudicato inidoneo al volo sarebbe stato fuori gioco, ma la commissione medica aveva confermato la piena idoneità di Magrassi. Nessuno dei due generali ha ottenuto il prestigioso incarico.

L’Agenzia spaziale

Il Corriere scrive ancora su Preziosa: “L’ex capo di Stato maggiore, neo presidente dell’Agenzia spaziale italiana, …”. E qui c’è la sorpresa, perché Preziosa non è e non è mai stato presidente dell’Agenzia spaziale italiana (Asi).

La candidatura

Il nome di Preziosa era apparso come candidato alla presidenza dell’Asi il 6 novembre scorso, quando il governo gialloverde ha revocato dall’incarico di presidente il fisico Roberto Battiston, già nominato nel 2014 dal governo Renzi e confermato nel 2018 da Gentiloni. Per un giorno e mezzo il nome di Preziosa ha ballato come potenziale nuovo presidente.

Il commissario

Ma la candidatura non è piaciuta ai Cinque stelle ed è tramontata rapidamente, tra le polemiche per la rimozione _ senza che ne venisse spiegato il motivo _ del professor Battiston. Finché il 16 novembre il governo ha nominato un commissario all’Asi, l’astrofisico Piero Benvenuti, con tanto di subcommissario, Giovanni Cinque.

Preziosa insomma non c’entra con l’Agenzia spaziale _ che gestisce 500 milioni di soldi pubblici all’anno _  e da allora è scomparso dai radar. Tranne che da quello del Corriere.

(Gianni Dragoni - www.poterideboli.it - Il Sole 24 Ore)

 

 

 

 

SCIOPERO AEREI IL 28 GENNAIO: DISAGI PER ALITALIA E AIR ITALY

ROMA - Gennaio è un mese critico per quanto riguarda il settore dei trasporti. Le agitazioni sindacali hanno movimentato la prima parte e non mancheranno scioperi anche nella seconda parte [VIDEO]. Particolare attenzione bisognerà rivolgerla al comparto aereo, che sarà interessato da una protesta a livello nazionale. Diverse le aziende coinvolte, tra cui anche Alitalia. La data da cerchiare in rosso sul calendario sarà quella di lunedì 28 gennaio 2019. Il personale della compagnia aerea di bandiera si fermerà per 4 ore (13.00-17.00), con conseguenti disagi per i passeggeri.

Forte sarà il rischio di cancellazione dei voli, così come di assistere a ritardi nelle partenze e negli arrivi. A proclamare lo sciopero è stato il sindacato CUB Trasporti. Durante la giornata, però, avremo anche altri stop in programma, che andranno a coinvolgere i lavoratori di altre compagnie aeree.

Nello stesso giorno in cui incroceranno le braccia i dipendenti di Alitalia, faranno sentire la loro voce anche i lavoratori di Air Italy e Vueling. In ambedue i casi si tratterà di 24 ore di sciopero. Nel primo caso si fermerà il personale navigante della compagnia aerea. La mobilitazione è stata proclamata da parte di FILT-CGIL, UILT-UIL e UGL-TA, a cui si aggiunge anche l’Associazione Piloti (AP). Nel secondo caso saranno i piloti a scioperare e la sommossa è stata annunciata dal sindacato ANPAC.

Il comparto aereo, però, vedrà andare in scena anche altre due proteste a livello interregionale. Presso lo scalo di Catania si fermerà il personale della società GH per 8 ore (10.00-18.00), mentre all’interno dell’aeroporto di Verona saranno i dipendenti della cooperativa Alpina Service a fermarsi per 4 ore (13.00-17.00).

 

 

 

 

ENAV: CRESCE IL MALCONTENTO CONTRO IL PIANO INDUSTRIALE

TORINO - Forte sostegno da parte di alcuni eletti piemontesi del Movimento 5 Stelle ai controllori di volo di Enav (Società nazionale per l'assistenza al volo) che hanno scioperato venerdì scorso, per chiedere un rinnovo della parte normativa del contratto di lavoro e per protestare contro l'ultimo piano industriale.

Il piano è l'oggetto delle maggiori critiche perché la sua applicazione impatterebbe in maniera pesante sulla vita e sulla condizione sociale di tutti i dipendenti, infatti molti di loro potrebbero essere trasferiti per via della possibile chiusura di alcuni centri di controllo "periferici" che diventerebbero automatizzati e gestiti dai centri principali di Milano e Roma. I maggiori impatti potrebbero esserci all'aeroporto di Torino-Caselle dal quale i dipendenti verrebbero trasferiti a Milano-Malpensa. Il piano industriale di Enav prevede, a livello nazionale, una riduzione di circa 430 controllori del traffico aereo sugli attuali 2300.

Intanto l'Ugl di Enav, notoriamente vicina a Matteo Salvini leader della Lega, ha detto che il piano presentato da Enav è inaccettabile perché il compito principale della Società è quello di garantire la sicurezza dei voli e non può essere solo quello di garantire profitti agli azionisti.

La "razionalizzazione" che si cerca di realizzare in Enav è un tema cavalcato anche dal senatore di Forza Italia Francesco Giro che chiede di "licenziare" Toninelli poiché è "un ministro totalmente inadeguato e lo sta dimostrando con la Tav, con Autostrade e con Enav"

(Avionews).

 

 

 

 

IRAN: AEREO CONTRO IL MURO DELL'AEROPORTO, 15 MORTI

TEHERAN - Almeno 15 persone sono morte a causa dell'incidente aereo nell'aeroporto Fath di Karaj, non lontano da Teheran: un Boeing 707 cargo ha sfondato il muro di cinta dello scalo e si è schiantato contro alcuni palazzi residenziali incendiandosi è sopravvissuto. Lo ha detto il portavoce del dipartimento per le emergenze, Mojtaba Khaledi. Non si hanno notizie di eventuali vittime nella zona residenziale colpita. L'aereo trasportava carne e secondo Farsnews apparteneva all'esercito iraniano.

II pilota del Boeing è atterrato nell'aeroporto sbagliato ed ha perso il controllo del velivolo. Lo ha reso noto il capo del dipartimento delle emergenze, Pirhossein Kolivand. L'aereo era partito da Bişkek, la capitale del Kirghizistan, ed era diretto all'aeroporto di Payam, una città a sudovest di Karaj, circa 35 km da Tehran.

 

 

 

 

AIR FRANCE-KLM: OLTRE 100 MILIONI DI PASSEGGERI NEL 2018

PARIGI - Air France-Klm ha trasportato più di 100 milioni di passeggeri per la prima volta nel 2018, nonostante i problemi del traffico aereo che hanno colpito in particolare la Francia. Dati ottenuti principalmente grazie ai risultati della sua “low cost" Transavia, che ha trasportato oltre 15,8 milioni di pax l'anno scorso, il 7,1% in più rispetto all'incremento medio del 2% del resto delle compagnie aeree del gruppo (Air France, Klm e Hop!).

Nel corso del 2018, Transavia ha aumentato l'offerta dell'8,4% e ha registrato un aumento del 10,1% nel traffico. Il suo load factor è stato del 92%, 0,7 punti percentuali in più rispetto a un anno fa, mentre il resto delle compagnie aeree del gruppo hanno realizzato insieme un aumento medio del 2,8% della domanda, con un'offerta di 2,1 % in più e un fattore di occupazione dell'87,4%, 0,6 punti percentuali in più, come evidenziato dai dati forniti dalla compagnia

 

 

 

 

 

DELTA RIPRENDE I VOLI ESTIVI TRA ITALIA E STATI UNITI

ROMA - Riparte a fine marzo l’orario estivo di Delta Air Lines per i collegamenti tra Italia e Stati Uniti, che saliranno fino a otto voli giornalieri tra i due Paesi per l’alta stagione 2019.

Il 31 marzo riprenderanno i collegamenti giornalieri da Venezia all’aeroporto New York Jfk e da Roma Fiumicino a Detroit, mentre il 16 maggio saranno ripristinati i servizi giornalieri da Milano Malpensa e Venezia per Atlanta.

Il 24 maggio, infine, sarà la volta della ripresa del secondo volo giornaliero da Roma Fiumicino per Atlanta. Tutti i voli saranno operati in collaborazione con i partner di joint venture Delta: Air France, KLM e Alitalia.

In aggiunta ai collegamenti estivi, Delta opera collegamenti annuali da Malpensa per l’aeroporto di New York Jfk e da Roma Fiumicino per New York Jfk e Atlanta, oltre ad offrire voli in coincidenza per numerose destinazioni negli Stati Uniti dai principali hub europei.

 

 

 

 

AEREO LION AIR, RITROVATO IL REGISTRATORE

GIACARTA - I sommozzatori della Marina indonesiana hanno localizzato il registratore di cabina del volo della Lion Air che si è schiantato nel Mar di Giava a ottobre scorso uccidendo tutte le 189 persone a bordo. Lo rendono noto le autorità. Il viceministro Ridwan Djamaluddin ha aggiunto che sul fondale marino sono stati scoperti anche resti delle vittime.

"Stamattina abbiamo ricevuto la conferma dal presidente della commissione nazionale per la sicurezza dei trasporti", ha affermato. Usando apparecchiature ad alta tecnologia, i sub hanno trovato il registratore vocale sotto 8 metri di sabbia. Il Boeing 737 si era inabissato per 30 metri sotto il livello del mare pochi minuti dopo il decollo da Giacarta.

Il registratore dati dell'abitacolo era stato recuperato pochi giorni dopo l'incidente e mostrò che l'indicatore della velocità del jet non funzionava correttamente negli ultimi 4 voli. Se il registratore vocale non fosse danneggiato, potrebbe fornire preziose informazioni aggiuntive agli investigatori.

 

 

 

 

 

AEROPORTI DI PUGLIA: RISOLTO RAPPORTO DI LAVORO CON FRANCHINI

BARI - Aeroporti di Puglia comunica in una breve nota che con decorrenza da venerdì è stato risolto il rapporto di lavoro con il direttore generale, Marco Franchini. Contestualmente all’ingegner Donato D’Auria, già dipendente di Aeroporti di Puglia, è stato conferito l’incarico di Accountable Manager.

 

 

 

 

 

WIZZ AIR LANCIA IL MILANO-OHRID IN MACEDONIA

MILANO - Wizz Air lancia una nuova rotta da Milano per Ohrid, in Macedonia, che partirà il 18 marzo. Con 2 frequenze settimanali il martedì e il sabato (lunedì e venerdì dal 1 aprile).

Ohrid è una delle destinazioni più visitate della Macedonia, si affaccia sul Lago di Ohrid, che collega l’Albania alla Macedonia ed è a solo un’ora dalla Grecia.

“Siamo lieti di espandere il nostro network italiano collegando Milano con le più belle città del Mediterraneo. La nostra nuova rotta adesso collega Milano Malpensa con Ohrid, in Macedonia, la città affacciata sul lago al confine con l’Albania. È una meta perfetta per il weekend o anche per una viaggio più lungo. Ci auguriamo che i nostri passeggeri apprezzino la visita di questa città". 

 

 

 

 

AIRLANDER, L’IBRIDO TRA DIRIGIBILE E AEREO CHE SOLCHERÀ I CIELI DI DOMANI

NEW YORK - L’Airlander 10, il velivolo che ibrida dirigibile e aeroplano, andrà in pensione dopo solo sei voli di test. L’azienda che lo ha inventato, Hybrid Air Vehicles, Hav, continuerà però a lavorare su un nuovo prototipo, che potrebbe essere pronto a solcare i cieli già tra qualche anno. Con l’intenzione esplicita di realizzare qualcosa di vendibile, stavolta.

Sfida che al momento sembra piuttosto difficile, ma se c’è una cosa che non può mancare a un pioniere è sicuramente il coraggio, qualità di cui abbondavano tanto i fratelli Wright quanto i Montgolfier. Per affrontare il compito, HAV partirà dalla notevole quantità di dati ottenuta dai test eseguiti con l’Airlander 10. Dati che includono anche la memoria dei vari incidenti, di cui non è difficile trovare testimonianza su Youtube o negli archivi di vari giornali – sopratutto britannici.

Pare dunque che le informazioni raccolte saranno preziose per HAV, e che la società insisterà sul suo design ibrido: l’Airlander è infatti in parte dirigibile ma include anche elementi tipici di un aereo, ali e coda in particolare, oltre a quattro motori diesel. Per volare combina dunque aerostatica e aerodinamica.

Il progetto è nato in ambito militare, per soddisfare le richieste dello US Long Endurance Multi-intelligence Vehicle, un’iniziativa del Ministero della Difesa statunitense, orientato alla realizzazione di un velivolo capace di restare in volo molti giorni, senza equipaggio umano, da usare per attività di ricognizione, sorveglianza e acquisizione bersagli. HAV lo ricomprò dall’esercito statunitense nel settembre 2013 per circa 300mila dollari.

L’anno dopo la società ottene i necessari permessi dalle autorità europee e britanniche, e ottenne poi circa 9 milioni di euro in finanziamenti europei e nazionali, nel 2016. Altri due milioni furono raccolti tramite crowdfunding. Il primo test ebbe luogo il 17 agosto 2016, con risultati discutibili ma non disastrosi. L’Airlander 10 è di fatto un concentrato delle tecnologie più moderne, non solo per via della sua peculiare progettazione, ma anche per i materiali utilizzati, che includono vectran, kevlar, tedlar, poliuretano e mylar. 

tando ai dati riportati da Wikipedia, l’Airlander 10 è lungo 92 metri e ha un’apertura alare di 43,5 metri, per un altezza di 26 metri. Secondo i dati ufficiali, la massima velocità di crociera è 80 Km/h, mentre l’altitudine raggiungibile è 6.100 metri. Può stare in volo fino a cinque giorni con equipaggio, e fino a due settimane se privo di personale umano. Qualità che lo rendono interessante per una varietà di possibili applicazioni, tanto civili quanto militari. Con sette tonnellate di possibile carico, è anche un buon candidato per il trasporto di merci e passeggeri.

“Otto anni dopo la costruzione del primo prototipo”, afferma con orgoglio l’AD Stephen McGlennan, “ci stiamo preparando a definire tutti i dettagli che fanno la differenza tra un prototipo e un prodotto, e a mettere a punto i piani per la certificazione del prodotto stesso”.

 

 

 

 

 

 

 

I  LIBRI  

 

UN FESTIVAL LETTERARIO SU TRE RUOTE

ROMA - Il piacere del book e del food in un evento speciale, alla scoperta dei borghi nascosti del Lazio. E' partito da Castelnuovo di Porto la prima edizione di StreetBook Festival, il primo festival letterario itinerante su tre ruote. Organizzato dall'Associazione Culturale Artcloud, con il patrocinio della Regione Lazio e dei rispettivi comuni, con l'apporto delle media partnership di Rai Radio Live, Il Tempo e Shalom, l'appuntamento coniuga reading e talk con autori, per piccoli lettori e per quelli più adulti.

LE AUTRICI - La prima ospite di questa edizione sarà l'autrice Lia Tagliacozzo, la quale presenta la sua graphic novel per ragazzi "Inviati per caso, viaggio nell'Italia delle religioni". Sarà intervistata dalla giornalista Francesca Di Giampietro. Per i lettori più grandi, invece, arriva Giulia Blasi con il suo "Manuale per ragazze rivoluzionarie", intervistata dalla giornalista di SkyTG24 Olivia Tassara. A fare da contorno agli appuntamenti, il simbolo del festival, l'"Apebook", dove trovare centinaia di libri, a prezzi vantaggiosi, di tutti i generi, dal fantasy alla narrativa, dai saggi al romanzo.

IL PROGRAMMA - Per questa prima edizione sono già state confermate anche le date del 19 gennaio a Campagnano e del 26 a Formia. Confermate anche le autrici, salve sorprese. "Il programma, infatti, è ancora nella sua fase iniziale, e nuove date e nuovi autori sono in fase di definizione - spiegano gli organizzatori - Il nostro obiettivo è quello di offrire un pomeriggio a tutti, residenti e non, alla scoperta del piacere della lettura, in compagnia di un goloso piatto di street food, nei posti più belli e nascosti, prima del Lazio e poi, perché no, di tutta la nostra bellissima penisola".

I BORGHI - Castelnuovo di Porto sorge su una collina tufacea tra due strette valli solcate dal fosso Chiarano e dalla Mola, nell'alta Campagna Romana, dominata dal profilo del Monte Soratte. Costruita forse su un oppido capenate, o tra le rovine delle cinque colonie di Pentapolis, compare comunque nel 1074 in una bolla di papa Gregorio VII. Da visitare la sua Rocca Colonna, riedificata probabilmente su un castello più antico: al suo interno nell'antica cappella dedicata a San Silvestro, si conserva affrescata l'immagine della Madonna con Bambino e Santi.

Campagnano di Roma, invece, è una cittadina posta sulle pendici del Monte Razzano. Tra i percorsi turistici per gli amanti della natura, si segnalano il Parco regionale di Veio, il Parco naturale regionale Valle del Treja e il Parco naturale regionale di Bracciano - Martignano. Il territorio di Campagnano fa parte della regione vulcanica dei Monti Sabatini. Di origine vulcanica sono le valli di Stracciacappa e Le Cese, oltre ai rilievi di M. Aguzzo, M. Musino e M. Broccoletto.

Centro balneare di antichissime tradizioni, Formia è stato il luogo prediletto della borghesia antico romana che vi ha lasciato resti di decine di ville e tombe, tra qui quella attribuita a Cicerone, che fu qui ucciso e che qui ha anche il suo monumento funebre. Questa è di fatto una tra le più antiche delle città del sud pontino, come ben dimostrano le sue vestigia: il quartiere medievale di Castellone; il quartiere marinaro e commerciale di Mola costruito su preesistenze romane, con la grande torre medievale; il porticciolo romano di Giànola, e quello romanico e borbonico di Caposele, il Cisternone Romano, la fontana romana ai bordi della Via Appia, i resti dell'acquedotto e del teatro romano.

L'AUTRICE - Lia Tagliacozzo è nata nel 1964 a Roma, dove ha vissuto quasi sempre. Con lei vivono anche suo marito, i suoi due figli e i suoi due cani. Fin da quando era bambina ha desiderato scrivere e viaggiare. Esperta di cultura ebraica, scrive di storia, letteratura, attualità, identità e memoria. Ha lavorato nel settore culturale delle istituzioni ebraiche e presso giornali e televisioni con particolare riferimento all’ebraismo e alla Shoah e con una attenzione specifica alla divulgazione. Per questo, da anni, va in giro per le scuole di tutta Italia a raccontare le storie dei suoi libri. Ha scritto per adulti, bambini e adolescenti. Per Einaudi Ragazzi ha pubblicato Il mistero della buccia d’arancia: una storia di affetto, di vita e di memoria civile e La Shoah e il Giorno della Memoria.

IL LIBRO - "Inviati per caso. Viaggio nell'Italia delle religioni", editore Sinnos, collana Nomos, pag. 80.

Luca ha una cotta per Neela, che è sparita da scuola: forse la sua famiglia l'ha data in sposa a un lontano cugino? Martina "Tuttapposto" invece è una fotografa speciale. Grazie a un progetto scolastico, Luca e Martina partono: lui alla ricerca di Neela, lei alla ricerca di fondi per una macchina fotografica nuova. Ma il viaggio li porterà a scoprire cose che non si aspettavano affatto. La storia di un viaggio, veramente accaduto, nell'Italia delle tante religioni. Una storia di come si possono smantellare ignoranze e pregiudizi, una storia di amicizie. Un punto di partenza per imparare a guardarsi intorno, conoscere, capire. Tutti insieme.

L'AUTRICE - Giulia Blasi scrive da quando aveva quattordici anni, è femminista da quando ne aveva sedici: le due cose si sono incontrate a più riprese. Ha pubblicato Nudo d’uomo con calzino (Einaudi Stile Libero), Il mondo prima che arrivassi tu e Siamo ancora tutti vivi (Mondadori), Se basta un fiore (Piemme). Manuale per ragazze rivoluzionarie è il suo primo libro di non-fiction. Dal 2014 al 2017 ho condotto su Radio 1 Hashtag Radio Uno, un programma quotidiano dedicato alla satira su Twitter. Nel 2015 ho ideato e condotto anche il contenitore estivo 120 Cose, dedicato ai consumi culturali nella stagione calda. Quando se ne ricorda, scrive anche su www.giuliablasi.it.

IL LIBRO - "Manuale per ragazze rivoluzionarie. Perché il femminismo ci rende felici", Editore Rizzoli, pag. 302.

Una società, la nostra, che oggi è tecnologica, in rapida evoluzione, ma purtroppo non ancora paritaria fra i sessi in termini di rispetto, opportunità, trattamento. Certo non si può dire che nel Novecento non siano stati fatti enormi passi avanti per le donne, basti pensare al diritto di voto o alle grandi battaglie per il divorzio e l'aborto. Ma dagli anni '80 in poi il femminismo si è come addormentato, mentre il successo nel lavoro (e in politica, nell'arte) ha continuato a essere per lo più riservato ai maschi e in tv apparivano ballerine svestite e senza voce. Per non dir di peggio: la violenza sulle donne non si è mai fermata e chi denuncia le molestie tuttora corre rischi e prova vergogna. Ecco perché oggi è giunto il momento che le ragazze di ogni età raccolgano il testimone delle loro nonne e bisnonne per proporre un cambiamento epocale.

 

LE MOSTRE 

GIUSY LAURIOLA "SIXTYSTEPS"

ROMA - Prosegue il ricco calendario d Another Place, la seconda stagione della rassegna mdedicata all'incontro delle arti e delle culture, promosso dal brand internazionale di hairstyle ContestaRockHair e curato d Simona Santopaolonel Nel salone di Testaccio in piazza Santa Maria Liberatrice 46 è stata inaugurata Sixtysteps dell'artista Giusy Lauriola, che sarà aperta la pubblico fino al 19 marzo 2019.

Sixtysteps è un lungo romanzo visivo di donna, un racconto attraverso le tele che ruota attorno alla figura femminile, tema molto caro alla Lauriola., che è di fatto divenuta il perno di una ricerca maturata negli anni e frutto di un confronto introspettivo e poi comparativo esplicitato su supporto pittorico.

Nelle opere che si potranno visionare in questa personale, ritroveremo la poetica visiva sviluppata dall'artista, un percorso fatto di donne e di tele che il curatore e storico dell'arte Carlo Ercoli definisce nelle sue note: «figure sinuose che affrontano lo spazio bidimensionale, ritmando ogni centimetro a disposizione e azzerando il tempo. Sogno, quindi, non come atmosfera ideale ma come dimensione sospesa dove lo spaziotempo è stravolto e le attrici si librano sulla superficie illudendo lo spettatore di u n flebile contatto».

Una donna inafferrabile quella che questa artista propone e che rappresenta, con la sua opera, un approfondito spaccato sociale, evocando il destino che ciascuna donna compie all'interno della società, e che va a inserirsi in un tessuto narrativo globale, abbracciando condizioni e culture diverse e lontane ma ineluttabilmente vicine.

In questo caso specifico, come sottolinea Simona Santopaolo «si vuole riportare all’attenzione la donna, rendendola protagonista non solo di tremendi fatti di cronaca, come spesso avviene ultimamente, ma anche come musa ispiratrice di territori profondi ed evocativi». Questo rispecchia lo spirito con cui due anni fa ContestaRockHair ha avviato il progetto artistico Another Place partendo dalla valorizzazione di talenti artistici locali per ampliare la visuale a livello artistico internazionale.

 

 

I VIAGGI

UNA VACANZA DA FILM CON I SUGGERIMENTI DI EXPEDIA

 

ROMA - Expedia.it lancia ‘Una Vacanza da Film’, un nuovo modo per scoprire un’ampia gamma di soggiorni in tutto il mondo ispirati alle scene più celebri di alcuni grandi classici del cinema. Sia che si voglia passare una notte comoda e calda come un hobbit in Nuova Zelanda, sia che sogni di partire per un safari a contemplare le stelle come Simba e Nala ne Il Re Leone, esistono svariate opportunità per arricchire le vostre vacanze con la magia del cinema. Devi soltante fare clic sulla cartina interattiva per trovare la destinazione che meglio si adatta alle tue preferenze cinematografiche.

Tunisia: non c’è bisogno di allontanarsi dalla nostra galassia per trascorrere un soggiorno in una scenografia ispirata a Star Wars. In partenza da Parigi, si vola nel deserto di Tataouine, che ha ispirato il pianeta della saga di fantascienza. L’hotel Sangho Privilege dispone di tutte le comodità moderne che puoi desiderare, insieme a un paesaggio di un altro mondo.

Scozia: i fan di Harry Potter impazziranno nel vedere questo castello in pietra che si trova a Gourok, in Scozia. Con i suoi letti rossi a baldacchino, i draghi di pietra e i grandi Loch, questo b&b a 4 stelle è il luogo ideale per una magica avventura.

Giappone: entrare nella parte di Tom Cruise e vivere la cultura dei samurai durante un soggiorno al Kyoto Garden Ryokan Yachiyo in Giappone. In questa struttura in stile giapponese tradizionale immersa in giardini lussureggianti vi sentirete come in un film.

India: vivere il sogno visitando il The Lalit Laxmi Vilas Palace in India nel 2018. Questo albergo di lusso degno di una principessa trasporta i turisti in un mondo fantastico, simile al Palazzo di Jasmine nel classico Disney ‘Aladdin’.

Hawaii: ‘Benvenuti a… Jurassic Park’. Ma anche se questo non è il famoso parco, i fan di Jurassic Park si sentiranno a casa presso il Kirpal Meditation and Ecological Center nelle Hawaii. In questo set con bungalow di legno nel verde lussureggiante non è difficile immaginarsi dinosauri nascosti fra gli alberi.