ALITALIA, LE ACCUSE DI GUIZZETTI ADVISOR DI EFROMOVICH

di LUIGI PEREIRA 

 

ROMA - “Perché Mediobanca, advisor di FS Italiane, nel primo bando, ha escluso German Efromovich dalla gara?”. E’ la polemica sotto forma di domanda messa per iscritto sul Sole 24 Ore in un intervento di Antonio Guizzetti, economista, consulente e presidente Guizzetti & Associates. Guizzetti è advisor dell’imprenditore German Efromovich, che da tempo propone di acquisire l'Alitalia.

Efromovich nel 2004 ha comprato e risanato la compagnia aerea colombiana Avianca in amministrazione controllata, è nato in Bolivia nel 1950, da una famiglia ebrea di origine polacca. Ha la cittadinanza brasiliana, colombiana e polacca. Il patrimonio di famiglia è stimato in 1 miliardo di dollari.

L’investimento in Alitalia, ha raccontato lo scorso giugno in un’intervista a Il Sole 24 ore, gli è stato suggerito da Antonio Guizzetti, presidente e amministratore delegato di G&A, società che si occupa di consulenza per chi vuole investire nelle economie emergenti. “Alitalia”, disse quasi un anno fa in un colloquio con Il Sole 24 Ore, “è un’ottima compagnia. Non capisco come possa perdere soldi. In sei mesi si può risanare. Ho comprato la colombiana Avianca 14 anni fa, aveva 34 aerei e 4.300 dipendenti, l’ho risanata. Oggi ha 189 aerei e 22.000 lavoratori. I ricavi sono passati da 350 milioni di dollari a 4,5 miliardi”.

Ora Guizzetti che lavora per Efromovich, lancia strali a 360 sempre dalle colonne del Sole 24 Ore: “Chiunque si è occupato di Alitalia negli ultimi anni un qualche errore di strategia e gestione l’ha fatto: politici, capitani coraggiosi, manager, commissari, advisor, consulenti, magari anche i sindacati e forse le banche”.

Infine, la polemica: “Perché Mediobanca, advisor di Fs Italiane, nel primo bando, ha escluso German Efromovich dalla gara? Perché, dopo il riconoscimento della sussistenza dei requisiti economici e finanziari di Synergy Holding (la società di Efromovich, ndr) per la partecipazione all’offerta d’acquisto di tutti gli asset di Alitalia, nessuno si è premurato di convocare il suddetto, pazzo individuo per domandargli che idea avesse, lui disposto a investire sino a un miliardo di euro? Non è che il futuro di Alitalia sia scritto come compagnia regionale della grande Lufthansa? (Che potrebbe anche essere una buona scelta, ma dipende dalle condizioni. In genere, le aziende tedesche non sono istituti di beneficenza)”

(Luigi Pereira - Start Magazine)

 

 

 

 

LA LUFTHANSA TORNA IN ITALIA CON 173 VOLI SETTIMANALI

MILANO - Da 21 a 173 frequenze settimanali distribuite su 14 aeroporti italiani. Sarà un netto passo avanti quello di Lufthansa Group a partire dal 15 giugno nei collegamenti con la Penisola, una data che segnerà infatti un deciso ampliamento del network.

“L’Italia è stata e torna ad essere il Paese europeo più importante per il Gruppo dopo i mercati domestici – sottolinea Steffen Weinstok, senior director sales Italy & Malta Lufthansa Group -. Grazie ad un’offerta di 173 voli settimanali distribuita su ben 14 aeroporti al Nord e al Sud Italia, ci proponiamo di soddisfare le esigenze, lavorative e di svago, di tutti i nostri passeggeri e, nel nostro piccolo, offrire il nostro supporto per contribuire alla ripartenza dell’economia del Paese”.
A partire dal 15 giugno, verranno intensificate le frequenze sulle mete già presenti in programma e ripristinati i collegamenti per Venezia, Bologna, Torino, Palermo, Firenze, Bari, Verona, Cagliari e Brindisi. Voli che si vanno ad aggiungere alle prime quattro rotte domestiche da Firenze operate da Air Dolomiti. Per le rotte internazionali invece, oltre ai principali aeroporti tedeschi, verranno ripristinate alcune rotte su Zurigo, Bruxelles e Vienna.

 

 

 

WIZZ AIR APRE UNA BASE A MALPENSA E LANCIA 20 NUOVE ROTTE

MILANO - Wizz Air avrà da luglio una base operativa, la sua 29esima, a Milano Malpensa, aggiungendo 20 nuove rotte per 11 Paesi alle 8 già esistenti. L’ha annunciato in diretta streaming dall’aeroporto il ceo della compagnia ungherese low cost, Jozsef Varadi, che ha sottolineato: “in Lombardia siamo già a Malpensa e a Bergamo, abbiamo una storia e lo scorso anno abbiamo creato più di 500 posti di lavoro. Avremo 5 nuovi aeromobili Airbus A321 da luglio a Malpensa, raddoppiando la capacità in regione e creando altri 200 posti di lavoro, più quelli indiretti, oltre a sostenere turismo ed economia locale. Tra le nuove rotte, così da arrivare a un totale di 28 destinazioni, ci saranno Londra Luton, Eindhoven, Fuerteventura, Gran Canaria, Mahon, Tenerife, Valencia, Atene, Corfù, Rodi, Santorini, Salonicco, Zakhintos, Reykjavík, Lisbona, Porto, Pristina, Marrakech, Tallin, Tel Aviv”.

“Ad oggi abbiamo 1,5 miliardi di cassa, un buon risultato nel preservare la liquidità e anche se non volassimo per altri 24 mesi saremmo ancora nel business”, ha poi aggiunto Jozsef Varadi. “Non ci siamo mai fermati del tutto durante l’emergenza virus – ha spiegato – e nel mondo oggi vola il 10% della nostra capacità, oltre ai cargo, anche verso Usa e Cina”. Quanto all’aspetto sanitario, “abbiamo aggiornato il nostro protocollo di sicurezza – ha riferito – e ogni nostro aeromobile sembra quasi un reparto di terapia intensiva: cerchiamo di evitare ogni punto di contatto tra le persone”.

Per i voli cancellati di questi mesi “abbiamo dato l’opzione rimborso e la scelta dei clienti è stata un terzo il rimborso, un terzo riutilizzo del credito e un terzo prenotazione di un volo diverso. I rimborsi sono stati di 50-60 milioni di euro”. E a proposito degli aiuti dati ad Alitalia, ha risposto: “lo trovo ridicolo perché Alitalia non ha mai prodotto soldi e non lo fa da tanto tempo”

 

 

 

"NO" DEI SINDACATI EASYJET AI TAGLI DEL PERSONALE

ROMA - “Le modalità osservate da easyJet di annuncio a mezzo stampa, di voler ridurre il suo personale del 30%, contraddicono il comportamento finora osservato dalla compagnia low fare in Italia”. E’ quanto affermano le segreterie nazionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti.

“Fermo restando che in virtù dei decreti che tutelano occupazione e reddito a seguito della crisi Covid -19, il  proposito  di licenziare in Italia è inattuabile, Easy Jet grazie agli accordi sottoscritti con il sindacato, sta beneficiando di corposi ammortizzatori sociali (conservativi e non espulsivi) messi a disposizione dal Governo italiano anche grazie all’azione del sindacato confederale, in termini di cigs e fondo di solidarietà, che abbatteranno in maniera significativa il costo del lavoro per i prossimi 12 mesi, prorogabili qualora la ripresa del mercato dovesse slittare, allo scopo di scongiurare qualsiasi ipotesi di licenziamento, tutelando allo stesso tempo il reddito dei lavoratori piloti, assistenti di volo e personale di terra – aggiungono – Respingiamo, quindi, fin da ora qualsiasi ipotesi di riduzione occupazionale della compagnia in Italia – aggiungono infine le tre Federazioni confederali dei trasporti – e avanziamo la richiesta che partecipi al tavolo negoziale per il rinnovo del contratto nazionale. Ora ci convochi immediatamente per un confronto tempestivo. Se ciò non dovesse avvenire in tempi brevissimi, la nostra opposizione sarà compatta”

 

 

 

 

AEROFLOT: CHANGES TO SERVICE PROCEDURES

MOSCOW - Aeroflot has introduced changes to its service procedures. These changes are being temporary introduced to help prevent the spread of COVID-19 and are in line with sanitary and epidemiologic regulations issued in a resolution of Russia’s Chief Sanitary Physician as well as guidelines of the Federal Air Transport Agency and consumer watchdog Rospotrebnadzor.

The measures outlined above have been temporarily introduced to prevent the spread of COVID-19 and will be gradually eased with eventual return to regular in-flight procedures.

 

 

 

 

THALES ALENIA SPACE FIRMA CONTRATTO CON AIRBUS

ROMA - Thales Alenia Space ha firmato un contratto con Airbus Defence and Space, prime contractor del modulo di servizio europeo della capsula spaziale statunitense Orion, per sviluppare e produrre i sistemi termomeccanici per il terzo modello del 'European Service Model' sul veicolo spaziale Orion. E' il veicolo di trasporto umano della Nasa per l'esplorazione dello spazio profondo.

Il modulo di servizio per Orion sarà sviluppato nell'ambito del contratto Esa e fornirà struttura, propulsione, alimentazione, controllo termico e principali capacità di supporto vitale per il veicolo spaziale americano, spiega la società, joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%)

Il contratto ESM 3 firmato oggi da Thales Alenia Space ha un valore di circa 75 milioni di euro. Thales Alenia Space, come subappaltatore di Airbus Defence and Space, svilupperà e fornirà sistemi fondamentali per la terza unità di volo, tra cui protezione strutturale e micrometeorica, controllo termico e stoccaggio e distribuzione dei materiali di consumo. 

 

 

 

 

 

LA BOEING RIPRENDE LA PRODUZIONE DEL 737 MAX

NEW YORK - La Boeing ha annunciato di aver ripreso la produzione del controverso 737 Max, protagonista di due gravissimi incidenti nel 2019 in seguito ai quali tutti gli aerei del suddetto modello erano rimasti a terra. Per questo motivo il colosso americano dei cieli aveva interrotto la produzione del 737 Max a gennaio. L'azienda non specifica però se la Federal Avion Administration sia vicina a concedere l'autorizzazione che certifica la sicurezza dei velivoli.

I due incidenti avevano provocato la morte di 346 persone e l'azienda aveva deciso a quel punto di lasciare a terra tutti i velivoli di quel modello. Ma ora, seppur a tasso ridotto, la Boeing prevede di costruire 31 apparecchi al mese entro il 2021. La società ha annunciato anche il taglio di 12.000 posti di lavoro, comprese 6.770 uscite "non volontarie" a causa della frenata del traffico aereo provocata dal coronavirus. In una email ai dipendenti, il Ceo della società, Dave Calhoun, ha dichiarato che la pandemia ha avuto un "impatto devastante" sui conti del gruppo. 

 

 

 

 

 

 

CYBER RANGE: IL POLIGONO VIRTUALE DI LEONARDO

di ALEXANDRA JAVARONE

 

ROMA - Il ricorso a tecniche cyber ostili può oggi condizionare efficacemente la vita politica di un paese e la sua economia, imponendo la pressione grave della minaccia indiretta ibrida quale strumento informale di azione politica. È oramai realtà consolidata che potenze avversarie, criminalità, forze antagoniste sfruttino il web per ottenere ogni sorta di vantaggio o informazione.

Vere e proprie guerre cibernetiche, se pure silenziose, si consumano fra India e Pakistan, che si affrontano in uno spazio digitale da oltre 20 anni. Anche Russia e Ucraina, Stati Uniti, Israele, Arabia e Iran posseggono tecnologia avanzata per sferrare attacchi cibernetici. Tuttora difficile, se non impossibile, attribuire la responsabilità dell’attacco malevolo. Lo spazio cibernetico è la nuova frontiera della guerra, dove i diversi attori, quali governi nazionali o organizzazioni filogovernative, criminali cibernetici, si affrontano ogni giorno, agendo a scopo di lucro o destabilizzazione.

Esistenza umana e sviluppo economico sono fortemente condizionati dall’Information e Comunication Technology. La diffusione di servizi ICT e progresso tecnologico incrementano la mole e la sofisticazione di minacce informatiche di ogni sorta. L’offesa cyber, anche avanzata, può essere perpetrata a basso costo e con strumenti relativamente modesti. L’utilizzo di app quale strumento massivo di offesa ha avuto il suo debutto in Estonia nel 2007.

Si tratta del primo colpo inferto avverso un sistema paese. Anche l’Iran è stato oggetto di un potente attacco malware, Stuxnet, sviluppato per aggredire la centrale di Natanz e rallentare l’arricchimento di uranio impoverito.

Sono nati nel 2012, invece, Flame e Gauss: il primo, un Trojan capace di raccogliere informazioni d’intelligence nel medio oriente, registrando audio, testi digitati tramite tastiera, chiamate Skype e traffico telefonico. Il secondo, Gauss, creato per infettare il sistema bancario libanese e con l’obiettivo di scovare un eventuale mercato nero delle armi (Bank of Beirut, EBLF, BlomBank, ByblosBank e Credit Libanais).

Questo particolare scenario ci impone una riflessione e un cambiamento di tendenza nella cultura di difesa e sicurezza cyber. L’impiego di fondi in questo settore non deve, allora, essere interpretato alla stregua di un costo o espressione di un mero computo economico, ma dovrebbe essere percepito quale investimento a beneficio della collettività tutta, nella convinzione che esista una relazione fra sicurezza-difesa e crescita.

Sviluppo e ottimizzazione delle strategie di sicurezza cibernetiche richiedono addestramento del personale appartenente a difesa, amministrazioni e settore delle infrastrutture critiche. Uno degli strumenti messi a punto da Leonardo è quello del Poligono Virtuale, ovvero una infrastruttura Hardware e software che permette la specializzazione degli addetti.

Il poligono virtuale è un sofisticato sistema di elaborazione che, grazie alla tecnologia, consente di simulare complessi sistemi ICT. Le tecnologie di virtualizzazione creano una esperienza realistica e permettono di ottenere un efficace strumento di esercizio e supporto per le analisi. Leonardo Cyber Range è stato progettato sulla scorta delle migliori tecnologie di code provisioning.

L’ambizione è quella di formare il personale a affrontare le criticità più complesse della minaccia informatica contro sistemi informativi (IT) e operativi (OT). I test di formazione sono esercizi complessi e altamente realistici.

Lo Cyber Range permette di realizzare più ipotesi di scenario cyber warfare, secondo la complessità richiesta entro un ‘live lab’. Il sistema consente sessioni di e-learning con supporto e strumenti per la valutazione elettronica della esecuzione, monitoraggio “live” degli esercizi e analisi e debriefing conclusivo. Cyber Range fa ricorso ai propri specialisti in cyber resilience, intelligence e cyber security per assistere l’amministrazione nel design game e processo di training. I diversi players, organizzati per squadre avversarie, lanciano attacchi informatici cui il team avversario deve rispondere per difendere le infrastrutture critiche.

Gli studenti, generalmente divisi in squadra rossa (attaccanti) e squadra blu (difensori), mettono in atto tattiche di attacco informatico e difesa su un teatro dinamico parzialmente noto.

Durante la sessione, ogni squadra è tenuta a redigere analisi di esecuzione o rapporti di minaccia o incidente. Le squadre rosse e blu sfruttano i suggerimenti della squadra bianca, composta dal supervisore e dal leader. L’intelligenza artificiale supporta i tirocinanti durante l’intero processo di apprendimento: un assistente virtuale genera automaticamente tattiche di attacco, fornendo continui suggerimenti.

Le vulnerabilità presenti all’interno dei sistemi sono quelle reali e gli strumenti di attacco sono quelli utilizzati dagli hacker e dai cracker di tutto il mondo. All’interno degli scenari sono modellate anche le capacità difensive (Detect & Respond) delle organizzazioni con l’inserimento di strumenti tipici dei centri di gestione di sicurezza cibernetica (SOC/CSIRT).

Leonardo ha messo a disposizione del Centro Studi Esercito il suo expertise nel settore, partecipando alla redazione dello studio sulla evoluzione delle capacità cyber della Forza Armata.

Comprendere quali debbano essere le capacità necessarie per rispondere alle sfide attuali e future svolge una parte importante nel processo di sviluppo della organizzazione. Non è, infatti, possibile pensare a sviluppo di capacità cyber senza prendere in considerazione relazioni tra Difesa, industria e università italiane (e oltre), e Leonardo rappresenta senza alcun dubbio l’industria nazionale.

(Alexandra Javarone - Analisi Difesa)

 

 

 

SKYSCANNER: ITALIAN APPETITE FOR TRAVEL

LONDON - “As they look ahead to the summer, nations around the world are discussing new travel alliances. These “travel bubbles”, also called “travel corridors” aim to allow passage between two or more countries without the need to quarantine.

“There has been much made in the news about which countries might partner in the future and at what time. As certain countries make individual announcements around tourism, we have seen a correlation with an increase in search data to those locations, intimating that keen travellers will adapt their planned destination according to government regulations.

“Safety, is of course, paramount in many people’s minds. Many travellers are taking advantage of the airlines and hotels who are offering their most flexible cancellation policies ever and booking international travel for later this year and early next.” 

Jon Thorne, Director of User Satisfaction – Skyscanner 

 Searches from Italy for domestic travel in August increased 132% over the last two weeks.*

Elsewhere in the world, people were looking to Italy for their summer holidays, Searches from the UK to Italy (for travel in July) increased 103% this week compared to last week*

The top 10 destinations searched by Italian Skyscanner users over the last week: 

 

# 

Destination City Name*** 

Milan 

Catania 

Rome 

Naples 

Palermo 

New York 

Lampedusa 

Cagliari 

Olbia 

10 

Ibiza 

 

A survey of over 6000 Skyscanner users in 17 countries has shown that there is a latent demand for travel, with interest in domestic trips high. ** 

ENDS 

Notes to Editors  
* Data is based on Skyscanner search data from the for 10/05/2020 - 17/05/2020, analysed between 25-26 May 2020 

**Survey results based on n=6090 travellers on Skyscanner website between May 21-24 

***Top searched destinations based on searches made for economy class, return travel from 18-24 May 2020

 

 

 

 

COSA SAPPIAMO OGGI DI MICHAEL SCHUMACHER, SEI ANNI DOPO

Le parole di Felipe Massa hanno riaperto la ferita aperta, in quanti hanno amato e seguito con attenzione Michael Schumacher, sul suo stato di salute dopo il drammatico incidente che ha segnato la sua esistenza e quella della sua famiglia.

Sei anni e mezzo dopo il tragico incidente di Méribel sulle Alpi francesi, le condizioni di Schumacher rimangono private, sia chiaro. Ma qualche dettaglio, ad opera di quanti nel circus hanno mantenuto un rapporto con il campione del mondo e della Ferrari, di volta in volta emoziona, racconta il nuovo quotidiano di Michael.

Pochissime persone sono ammesse: tra esse ci sono Jean Todt e Felipe Massa. Il quotidiano spagnolo Mundo Deportivo ha ricostruito, partendo proprio dalle frasi pronunciate dal pilota brasiliano, le condizioni di Schumacher.

Schumacher, la privacy e l’incidente

La famiglia del pilota tedesco, icona della Formula 1 e della Ferrari, ha imposto il più totale riserbo a tutela della loro privacy e solo di rado hanno affidato alla stampa comunicati ufficiali. “Michael è nelle mani migliori” rese noto Corinna per i 50 anni di Michael e chiese, ancora una volta, che i fan rispettassero la loro vita privata. La stessa Corinna ha affermato come stia “seguendo la volontà di Michael di mantenere essendo lui, da sempre, particolarmente sensibile alla sfera privata. Michael ha fatto tutto per me. Non dimenticherò mai a chi devo essere grata e questo è mio marito”. L’incidente ha causato gravi lesioni cerebrali per le quali è stato operato due volte che lo hanno costretto a 6 mesi di coma indotto.

Jean Todt, l’amico più caro di Schumacher

Come sappiamo, una delle poche amicizie che si sono coltivate e si sono mantenute salde, in questi anni riguardano due persone legate al mondo della F1. Una delle quali è Jean Todt, grande amico di Schumacher e presidente FIA. L’anno scorso, il francese ha fornito notizie rassicuranti sul tedesco, assicurando in un’intervista a Radio MonteCarlo di aver visto il GP di Germania in televisione con Schumacher.
“Michael è sempre stato molto riservato. È circondato dall’amore della sua famiglia. Continua a combattere, come è nella sua natura”, ha chiarito Todt. L’ultimo dei suoi amici a parlare del Kaiser è stato Felipe Massa che ha affermato come “la situazione di Schumacher non sia facile, è in un momento difficile”.

Le parole di Felipe Massa

Altra persona assai vicina a Michael, è l’ex compagno di scuderia Felipe Massa. “So come sta Schumacher, abbiamo sempre avuto un rapporto molto stretto. Un po’ meno con sua moglie Corinna, perché veniva raramente a vedere le gare dal vivo. La sua situazione è complicata“, queste le parole dell’ex driver brasiliano sul campione tedesco a Fox Sports.

“Rispetto la privacy e se la sua famiglia non vuole rilasciare notizie particolari sul suo stato di salute, perché dovrei farlo io? Sogno e prego ogni giorno che possa migliorare”, ha continuato Massa.

Il trasferimento a Parigi di Schumacher per cure sperimentali

Nell’ottobre 2019, l’autorevole giornale francese “Le Parisien” ha riferito che l’ex pilota era stato trasferito all’ospedale europeo Georges Pompidou di Parigi avanzando l’ipotesi che Schumacher fosse stato portato nel famoso nosocomio per un trattamento di cellule staminali. Inoltre, secondo altre fonti, Schumacher aveva precedentemente effettuato almeno due visite nello stesso centro ospedaliero francese: ipotesi che alimentavano l’idea che Schumacher stesse ricevendo un trattamento specifico in cui il Pompidou è all’avanguardia.

(servizio di VIRGILIO SPORT)

 

 

 

I LIBRI

 

"TREFLASH" FESTIVAL LETTERARIO ONLINE

ROMA - Poche parole essenziali per incuriosire. È l’idea alla base di #TreFlash, il festival letterario online diretto da Roberto Ippolito. Il numero tre indica le domande poste agli scrittori per tirar fuori il succo dai loro libri con risposte della durata massima di un minuto. L’organizzazione è della libreria Libri ed Eventi di San Benedetto del Tronto con la collaborazione dell’associazione I Luoghi della Scrittura e il coordinamento tecnico di Gioia Palanca. I videoeventi vengono diffusi sui social ( Facebook, Twitter e Instagram) da martedì 19 maggio 2020 e fino al successivo giugno.

I partecipanti sono Gianrico Carofiglio, Lorenzo Marone, Giorgio Nisini, Romana Petri, Simona Sparaco, Sandra Petrignani, Fabio Genovesi, Andrea Vianello, Nadia Terranova, Giancarlo De Cataldo e Diego De Silva proposti in questo ordine.

Spiega Roberto Ippolito, autore di “Delitto Neruda” appena pubblicato con Chiarelettere e ideatore di eventi culturali nei luoghi più vari e insoliti: “Il festival letterario online #TreFlash è mirato a far conoscere con agilità i grandi temi di libri importanti. L’obiettivo di ogni videoevento è dire e rivelare quanto basta del contenuto per stimolare il piacere di entrare poi nelle pagine e di gustarsele. È fin troppo facile prevedere che, grazie alla loro qualità, gli scrittori scelti faranno venire l’acquolina in bocca”.

Questo il programma di #TreFlash con i partecipanti:

Gianrico Carofiglio “La misura del tempo” Einaudi

Lorenzo Marone “Inventario di un cuore in allarme” Einaudi

Giorgio Nisini “Il tempo umano” HarperCollins

Romana Petri “Figlio del lupo” Mondadori

Simona Sparaco “Nel silenzio delle nostre parole” DeA Planeta

Sandra Petrignani “Lessico femminile” Laterza

Fabio Genovesi “Cadrò, sognando di volare” Mondadori

Andrea Vianello “Ogni parola che sapevo” Mondadori

Nadia Terranova “Come una storia d’amore” Perrone

Giancarlo De Cataldo “Io sono il castigo” Einaudi

Diego De Silva “I valori che contano (avrei preferito non scoprirli)” Einaudi.

La libreria Libri ed Eventi è la nuova creatura di Mimmo Minuto, libraio dal 1974 e punto di riferimento della scena editoriale italiana dalla sua San Benedetto del Tronto.

Autore di libri d’inchiesta come “Ignoranti”, “Abusivi” (entrambi pubblicati da Chiarelettere) e “Evasori” (Bompiani), Roberto Ippolito con “Delitto Neruda” rivela attraverso un’inchiesta internazionale ricca di documenti e testimonianze come è morto Pablo Neruda, la cui fine dodici giorni dopo il golpe di Pinochet è stata falsamente attribuita al tumore alla prostata. I luoghi dei suoi eventi sono centri commerciali, mondiali di nuoto, navi, aeroporti, scuole, pullman (per il giro a tappe "conPasolini"), musei, siti Unesco.

 

LE MOSTRE 

 

GETTY MUSEUM AGLI UTENTI: RICREATE QUADRI FAMOSI

 

NEW YORK - Per far fruire l'arte anche durante la quarantena il Getty Museum di Los Angeles ha proposto ai suoi utenti di ricreare dei dipinti famosi con quello che si ha in casa. Immediata la risposta delle persone hanno riempito i social media con le loro reinterpretazioni artistiche accompagnate dall'hashtag #gettymuseumchallenge.

L’iniziativa è stata proposta anche da altri musei come il Pinchuk Art Center di Kiev, in Ucraina, o dalla pagina Instagram Tussen Kunst en Quarantaine. Tra le varie riproduzioni il 'Ritratto dei coniugi Arnolfini' di Jan van Eyck, 'La Dama con l’ermellino' di Leonardo Da Vinci, 'L'Autoritratto' di Frida Khalo e tanti altri.

 

 

 

 

L'EVENTO

 

BRUNELLO CUCINELLI CONCLUDE LA CAMPAGNA SOCIAL DI “CAPALBIO LIBRI–IL PIACERE DI LEGGERE REPLAY”

CAPALBIO - Anche Brunello Cucinelli, l’imprenditore-filosofo attivo nel settore della moda e ambasciatore del made in Italy nel mondo, è tra coloro che promuovono il piacere di leggere grazie ad una sua testimonianza registrata durante l’edizione 2019 di Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere, diffusa  sui canali social Facebook e Twitter del festival, grazie all’iniziativa “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay”.

Con la testimonianza di Brunello Cucinelli si conclude la campagna “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay” costruita attorno agli hashtag #CapalbioLibri #ilpiaceredileggere #replay. Partita lo scorso 2 aprile, la campagna ci ha tenuto compagnia attraverso le varie fasi del lockdown per circa 2 mesi, riscontrando grande apprezzamento da parte del pubblico della rete con una interazione social media totale -  fino ad ora - di più di 50000 utenti.

Su Facebook (tra condivisioni, reazioni e commenti) i post di Capalbio Libri hanno raggiunto una copertura di 8000 utenti; su Twitter i contenuti sono stati visualizzati 33200 volte durante la campagna; su Instagram post e storie hanno raggiunto una copertura di 9000 utenti. Tra i contributi più apprezzati spiccano quelli del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini, del critico letterario Alberto Asor Rosa, del giornalista Alan Friedman e dei personaggi tv Andrea Purgatori e Giancarlo Magalli.

L’iniziativa “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay” pensata nel contesto delle campagne #iorestoacasa promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per battere il contagio dal Coronavirus (Covid_19) e  #laculturanonsiferma lanciata dal MIBACT (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo), ha diffuso quotidianamente sui canali social del festival – Facebook e Twitter – contributi sul piacere di leggere raccolti durante le 13 edizioni passate del festival, per un totale di 56 contenuti video in cui scrittori, giornalisti e personaggi dello spettacolo hanno risposto alla domanda sul proprio rapporto con la lettura e con i libri. La campagna è stata inoltre supportata dal festival con azioni ad hoc attraverso il proprio profilo Instagram.

Il festival di Capalbio Libri, con la propria iniziativa social “Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay”, ha partecipato alla campagna “Il maggio dei libri” rilanciando nei propri post l’hashtag #ilmaggiodeilibri. Nata nel 2011 e promossa dal CEPELL (Centro per il libro e la lettura) la campagna “Il maggio dei libri” accoglie sul proprio sito ufficiale www.ilmaggiodeilibri.it  progetti dedicati alla promozione della lettura e dei libri, in programma dal 23 aprile – in occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, patrocinata dall’UNESCO – al 31 ottobre 2020.

Capalbio Libri – Il piacere di leggere replay” ha diffuso giornalmente video collettivi e video interviste singole raccolti durante le edizioni passate del festival. I contributi video hanno visto impegnati - nel tentativo di spiegare l’influenza dei libri e della lettura sulle proprie esistenze, e rispondere brevemente al fatidico quesito “Cos’è il piacere di leggere?” - Riccardo Rossi, Benedetta Cibrario, Claudio Angelini, Elido Fazi, Katia Colucci, Rodrigo Dias, Sergio Rizzo, Lorenzo Bini Smaghi, Fabio Geda, Giovanni Fasanella, Camilla Baresani, Michelangelo Pistoletto, Filippo Ceccarelli, Paolo Di Stefano, Antonio Caprarica, Walter Veltroni, Giancarlo Santalmassi, Federico Moccia, Grazia Attili, Giancarlo Leone, Franco Di Mare, Dario Franceschini, Andrea Purgatori, Giuseppina Torregrossa, Stefano Livadiotti, Giulio Gelardi, Piero Luigi Vigna, Marina Valensise, Vincenzo Petrone, Marta Segato, Riccardo Manfredi, Enrico Menduni, Mauro Tedeschini, Pietro Ciucci, Francesco Pinto, Domenico Arcuri, Luigi Contu, Myrta Merlino, Martina Colombari, Luca Serafini, Francesca Lancini, Franco Bechis, Paolo Mieli, Mimma Gaspari, Alberto Negri, Anna Cataldi, Innocenzo Cipolletta, Federica Baioni, Orazio Carabini, Giuliano Valori, Furio Colombo, Massimo Nunzi, Luciana Castellina, Maria Pia Ammirati, Gianluigi Nuzzi, Arnaldo Colasanti, Mirella Serri, Paola Saluzzi, Luigi Bellumori, Marta Mondelli, Alberto Asor Rosa, Enzo Golino, Alfonso Celotto, Annalisa Chirico, Michele Neri, Roberto Sommella, Enrico Rossi, Giulio Scarpati, Vittorio Feltri, Luigi Bisignani, Federico Rampini, Elena Stancanelli, Mario Sechi, Maria Rita Parsi, Antonio Padellaro, Enzo Moavero Milanesi, Marco Damilano, Tommaso Cerno, Giovanna Pancheri, Teresa Cremisi, Maurizio Molinari, Enrico Mentana, Franco Marcoaldi, Ferdinando Giugliano, Alan Friedman, Luigi De Magistris, Giacomo Marramao, Mariolina Sattanino, Edoardo Purgatori, Francesco Caringella, Yoram Gutgeld, Raffaele Cantone, Claudio Cerasa, Gianni Dragoni, Tiziana Ferrario, Federico Fubini, Roberto Napoletano, Giancarlo Magalli, Matteo Marzotto, Roberto Maroni, Maria Zezza, Riccardo Barenghi, Lia Levi, Nicola Gratteri, Francesca Nocerino, Stefano Zenni, Beatrice Venezi, Andrée Ruth Shammah, Gianni Riotta, Mauro Pandimiglio, Daniel Canzian, Andrea Kerbaker, Pier Carlo Padoan, Benedetta Cibrario, Brunello Cucinelli.

Capalbio Libri, il festival sul piacere di leggere, ha inoltre allo studio nuove iniziative per l’edizione 2020, per assicurare la massima sicurezza nel rispetto delle normative che verranno annunciate nelle prossime settimane.

 

Brunello Cucinelli:  “Il piacere di leggere è alla base della vita”

 

Per Brunello Cucinelli, stilista e imprenditore, leggere è la base della vita come diceva l’imperatore romano Adriano“I libri mi hanno indicato la via della vita, da grande la vita mi ha fatto comprendere il contenuto dei libri. Coloro che costruiranno biblioteche avranno costruito granai per l’umanità”

Questo quanto affermato da Brunello Cucinelli in una breve intervista rilasciata al festival in occasione della sua partecipazione a Capalbio Libri 2019.

In questa occasione Brunello Cucinelli ha indicato come libro della propria vita “Pensieri” dell’imperatore romano Marco Aurelio, una figura molto affascinante perché dovette dirigere un impero, pensò da filosofo e raccomandò a se stesso come comportarsi durante la sua esistenza: vivi secondo natura; asseconda l’umanità; progetta come se vivessi per l’eternità. Marco Aurelio fu un uomo ed un imperatore, ma fu soprattutto un essere molto speciale che ha mostrato a Cucinelli la via da seguire nella propria vita.

Brunello Cucinelli è il re del cachemire e viene definito l’imprenditore – filosofo, vede infatti la sua impresa come un ambito di azione per sviluppare e incrementare il sogno di un capitalismo che valorizzi l’uomo. Dopo il matrimonio si è trasferito a Solomeo, in provincia di Perugia, che è diventato l’oggetto dei suoi sogni e il grande laboratorio dei successi di imprenditore e di umanista. Alle figlie per il matrimonio ha regalato 1000 libri ed ha dichiarato: “Se dovessi perdere tutto, la sola cosa che conserverei sono i libri”.

Brunello Cucinelli è stato protagonista di Capalbio Libri sabato 27 luglio 2019 alle ore 19:00 presentando il proprio libro “Il sogno di Solomeo. La mia vita e l’idea del capitalismo umanistico” edito da Feltrinelli. Ad intervistarlo la giornalista Antonella Piperno.

Link alla pagina Facebook di Capalbio Libri https://www.facebook.com/CapalbioLibri/

Link al profilo Twitter di Capalbio Libri http://twitter.com/capalbiolibri

Link al profilo Instagram di Capalbio Libri https://www.instagram.com/capalbiolibri/